Lunedì 6 gennaio, giorno dell’Epifania, il movimento delle sardine manifesterà a Riace. Il paese calabrese in provincia di Reggio Calabria è divenuto famoso per aver sperimentato il cosiddetto ‘modello Riace’, voluto dall’ex Sindaco Mimmo Lucano allo scopo di ripopolare con i migranti il borgo ormai quasi abbandonato dai suoi abitanti originari. Il progetto, come noto, è naufragato alcuni mesi fa, quando Lucano è stato arrestato con l’accusa di corruzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

L’ex Primo Cittadino può però ancora contare su un discreto seguito di estimatori, come nel caso delle sardine calabresi. La coordinatrice territoriale del movimento nato a Bologna, Jasmine Cristallo, ha infatti rilasciato un’intervista a MicroMega nella quale conferma la manifestazione delle sardine il 6 gennaio a Riace. Una notizia che ha scatenato la reazione sarcastica di Matteo Salvini, convinto che l’accoppiata Lucano-sardine abbia intenzione di “portare mezza Africa in Italia”.

L’intervista di Jasmine Cristallo a MicroMega: ‘Ci schieriamo senza se e senza ma con il modello Riace’

Giovedì 2 gennaio la coordinatrice del movimento delle sardine calabresi, Jasmine Cristallo, già più volte ospite in tv, rilascia una lunga intervista al periodico MicroMega per confermare l’intenzione dei pesci azzurri di manifestare a Riace nella giornata di lunedì 6 gennaio. La Cristallo dichiara di aver appena terminato un incontro proprio con Mimmo Lucano.

“Il 6 gennaio noi sardine saremo a Riace, luogo simbolo dell’accoglienza, sarà una manifestazione colorata e densa di emozioni”, spiega entusiasta la Cristallo.

La sardina calabrese, sollecitata dall’intervistatore, ricorda il recente episodio della sua ospitata a Otto e mezzo da Lilli Gruber. Il suo atto di rivendicare con orgoglio il suo essere di sinistra gli è poi costato la gogna social da parte dei numerosi fan di Matteo Salvini, colpevole di aver esposto la sua foto e quelle di altre donne “solo per farle dileggiare e violentemente aggredire con frasi e aggettivi raccapriccianti”.

La Cristallo annuncia anche querela contro i suoi hater.

La reazione di Salvini contro sardine e Lucano

Jasmine Cristallo punta poi il dito contro la “destra populista” che “sta cavalcando la paura e strumentalizza le contraddizioni sociali in chiave razzistoide”. Matteo Salvini, poi, nel giudizio della leader delle sardine calabresi, non sarebbe né fascista, né razzista e nemmeno sessista, ma soltanto una persona che “cavalca gli istinti primari delle persone”.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Più che gli attacchi subiti, è però l’annuncio che le sardine manifesteranno a Riace il 6 gennaio a scatenare la reazione del 'Capitano' leghista.

“Mi raccomando, non mancate”, ironizza il leader del Carroccio condividendo sul suo profilo Facebook la notizia della nuova alleanza tra Mimmo Lucano e le sardine. Ironia a cui Salvini aggiunge un tagliente post scriptum riferito ai suoi avversari: “Sono sempre i soliti, quelli che vorrebbero colonizzare la Calabria portando mezza Africa in Italia”.

Segui la nostra pagina Facebook!