La domanda per il contratto di ricollocazione pensato per i disoccupati della regione Lazio potrà essere inviata ancora per pochi giorni. Ecco chi può richiederlo e fino a che giorno. Ma che cosa è il contratto di ricollocazione? Stando a quanto riporta direttamente il sito ufficiale della Regione Lazio, attraverso questo contratto coloro che hanno perso il proprio posto da lavoro verranno accompagnati, in maniera attiva, verso una nuova opportunità. Di seguito tutte le informazioni utili.

A chi si rivolge – Il contratto di ricollocazione per i disoccupati della regione Lazio si rivolge a chi ha già più di 30 anni ed ha perso il posto di lavoro da più di un anno.

Le risorse finanziarie messe a disposizione dalla regione per il bando ammontano, come si legge sul sito ufficiale, a 4.7 milioni di euro. Sempre nella sezione portalavoro.regione.lazio.it si può leggere che l'indennità per la partecipazione è uguale a 8,15 euro all'ora. Le ore previste dal contratto di ricollocazione variano a seconda che si scelga un lavoro autonomo, subordinato e le ore di formazione. Come si può leggere dal comunicato, sono previste 104 ore per la linea di accompagnamento al lavoro autonomo mentre 17 ore in più per la linea di accompagnamento al lavoro subordinato.

Tirocinio – Il discorso cambia se viene attivato o meno il tirocinio. In caso positivo, verrà corrisposto un emolumento pari a 400 euro (somma minima) al disoccupato da parte del soggetto ospitante. Tornando invece all'indennità di partecipazione, occorre sottolineare che questa verrà pagata dalla stessa regione Lazio ma solo al termine del contratto di ricollocazione.

I migliori video del giorno

Quando scade – Per presentare domanda si ha tempo fino alle ore 12 del giorno 9 ottobre. Chi fosse interessato a presentare domanda di adesione dovrà compilare il modulo con scritto 'Avviso Pubblico Adesione dei disoccupato al Contratto di ricollocazione'. Il link a cui rimanda la regione Lazio è il seguente: regione.lazio.it/sigem/procedure/C0D604B2-456E-4206-9773-2F21F2366B05. Vi verrà chiesto, tra le altre cose, di compilare il campo dati anagrafici, se si ha la residenza nel Lazio da almeno 12 mesi e il proprio titolo di studio. In allegato dovrete inviare un documento di riconoscimento in corso di validità. Il file non dovrà superare 1 Mb di peso.

Successo – Potrebbero presentare domanda per il contratto di ricollocazione della regione Lazio fino a 12 mila disoccupati. Questo almeno quanto sostiene in un recente articolo il sito corrierediviterbo.corr.it, che indica in un numero pari a 250 le adesioni provenienti dalla Tuscia. Il portale afferma che oltre a queste 250 adesioni vanno aggiunte anche altre 5000 domande presentate in tutta la regione. Come detto, il successo del bando è notevole e si potrebbe arrivare a toccare la cifra di 12 mila adesioni entro la giornata di dopodomani, venerdì 9 ottobre. #Disoccupazione #Cronaca Roma