La cellulite è un problema che riguarda essenzialmente il 90% dell'universo femminile, ed è dovuta a cellule che impazziscono a seguito di determinati fattori.

Scientificamente ciò che accade è questo: quando si verifica un rallentamento del flusso del sangue, i capillari sono chiamati ad uno sforzo maggiore per nutrire il pannicolo adiposo, composto dalle cellule di grasso. Ciò porta ad una dilatazione delle pareti e successivamente i capillari lasciano fuoriuscire il plasma del sangue, che si va a depositare tra una cellula di grasso e l'altra, provocando un distanziarsi tra loro.

A questo punto le "fibrille", che ricoprono le cellule di grasso, cominciano ad aumentare di volume e tendono ad unirsi, formando così i noduli cellulitici, cioè ammassi di cellule di grasso.

Cellulite: quali sono le cause

Alla base delle cause che possono portare una donna ad avere la cellulite, vi è sicuramente il fattore ereditario, ma vi sono numerosi altri fattori che influiscono e possono aggravare la situazione. Tra questi, non sono da sottovalutare le buone abitudini a tavola, l'avere una vita troppo sedentaria, l'indossare spesso vestiti stretti e attillati, il tenere una postura sbagliata, il fumo.

Cellulite: come riconoscerla e come combatterla

I sintomi che fanno riconoscere la presenza della cellulite sono, invece: gambe pesanti, crampi, mani e piedi freddi, segni che rimangono sulla pelle quando vi si preme (indice che i tessuti sono impregnati di acqua).

Oggi numerosi sono i metodi che permettono di curare la cellulite, a partire da quelli naturali fino ad arrivare a quelli scientifici.

E' consigliabile innanzitutto, seguire una sana alimentazione, bilanciando bene gli alimenti, limitando il sale, mangiando molta frutta e verdura e facendo una dieta ricca di proteine, per aiutare lo sviluppo muscolare; fare molta attività fisica, che rigenera il corpo e i suoi tessuti; bere molta acqua durante la giornata, per consentire una più facile eliminazione di liquidi.

Inoltre, si può aiutare a combattere la cellulite con specifici prodotti, tra cui creme e trattamenti, oltre che, naturalmente, rivolgersi a specialisti per farsi consigliare una giusta terapia.