Mai come quest'anno, i sintomi dell'influenza 2015 e della cosiddetta influenza intestinale si sono rivelati molto resistenti e da più parti si segnala l'anomalia di un boom di ricoveri e di un picco ancora alto a marzo e aprile. Secondo i dati dell'Osservatorio Epidemiologico, in una regione come la Puglia ancora a fine marzo l'incidenza dell'influenza è del 2 per mille, un dato elevatissimo rispetto agli ultimi anni. Le spiegazioni che vengono fornite riguardano la mancanza di vaccinazione che ha prodotto una popolazione più debole e ricettiva, favorendo non soltanto la diffusione dei virus ma anche la loro virulenza e resistenza e il freddo e le piogge che hanno permesso ai virus una permanenza maggiore e una resistenza accresciuta.

In questo articolo analizzeremo come riconoscere i sintomi e proporremo cure e rimedi per tornare in forma.

Sintomi influenza 2015 e intestinale: virus affini, come riconoscerli

I sintomi dell'influenza 2015 sono più o meno gli stessi per ogni ondata epidemica. C'è però da sottolineare che non sempre si tratta di influenza stagionale, in quanto, soprattutto alla fine della stagione invernale, circolano altre forme virali che presentano un decorso simile. Per riconoscerli è piuttosto semplice, i sintomi sono prevalentemente a carico dell'apparato respiratorio, dunque tosse, raffreddore e mal di gola, e sono accompagnati da un forte rialzo della temperatura che quest'anno può tranquillamente superare i 39 gradi.

Per quella che solitamente chiamiamo "influenza intestinale" e che invece, secondo la terminologia medica, andrebbe definita "gastroenterite virale", i sintomi sono a carico dell'apparato digerente: di solito inizia con delle fitte addominali e poi prosegue con vomito e diarrea. Il rialzo termico può anche non esserci o essere molto leggero.

Bisogna fare molta attenzione ai sintomi, soprattutto se la diarrea dovesse rivelarsi molto forte e continua: il pericolo è la disidratazione, per cui, se dovessero presentarsi sintomi come giramenti di testa e spossatezza estrema, il consiglio è di rivolgersi immediatamente a un medico o a un pronto soccorso.

Sintomi influenza 2015 e intestinale: le cure e i rimedi, naturali e non

Per affrontare al meglio i sintomi dell'influenza 2015 e dei virus affini, occorre mettere in campo alcune cure e alcuni rimedi: per la febbre alta il solito paracetamolo o ibuprofene; per i dolori che spesso accompagnano lo stato influenzale, scegliere antidolorifici da banco; da evitare, invece, gli antibiotici, i quali non hanno alcun effetto sui virus. Se si preferiscono rimedi naturali, si può optare per la tintura madre di propoli, che cura efficacemente i sintomi all'apparato respiratorio, e per una dieta sana e leggera. Per l'influenza intestinale, i consigli sulle cure e rimedi riguardano soprattutto l'alimentazione: nelle prime fasi, sarebbe bene evitare di mangiare per lasciar riposare stomaco e intestino; quando, poi, ci si comincia a sentire meglio, la dieta dovrebbe basarsi su cibi leggeri e cotti in maniera dietetica, bolliti o al vapore; da evitare sono i cibi grassi e le carni rosse, da prediligere, per le proteine, il pesce e la carne bianca; da prediligere frutta e verdura.

Per combattere la disidratazione, bisogna bere molto e frequentemente.

È tutto con i sintomi, le cure e rimedi per l'influenza 2015 e l'influenza intestinale. Per ricevere aggiornamenti, cliccate su "Segui" sopra il titolo dell'articolo.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!