La Fiat Torino, dopo tre vittorie consecutive, ospita al Palaruffini, sede del PreOlimpico di quest'estate, la Betaland Capo d'Orlando, appaiata come i piemontesi a quota 18 in classifica e desiderosa di dare seguito a questa buona prima parte di stagione. Dal canto proprio, i gialloblù di casa vogliono vendicare la sconfitta del Palafantozzi (90-77, ndr) e allungare a quattro la striscia di vittorie.

Per questo coach Vitucci si affida dal primo minuto al quintetto Wilson, Harvey, Wright, White e Washington, mentre Di Carlo risponde con Tepic, Delas, Ivanovic, Archie e Stojanovic. Preoccupa soprattutto il playmaker Ivanovic, dopo la grande prova della scorsa settimana, mentre Torino si affida alla verve di White e Washington.

La partita

Il primo quarto è tutto di marca torinese che, con un robusto parziale di 17-0, chiude la frazione sul 25-12 in proprio favore, grazie ai 10 punti di White ed i 12/12 dalla lunetta, contro lo 0/0 siciliano.

La squadra di Vitucci insiste anche in apertura di secondo quarto ma negli ultimi 5' esce fuori la formazione siciliana che piazza tre triple, con un parziale di 5-15 in questo frangente, culminando così al pareggio sul parziale di 39-39 prima dell'intervallo grande. Il terzo quarto si apre così com'era finito il secondo ed infatti trascinata da Diener, la Betaland arriva al suo massimo vantaggio, +10 col parziale di 43-53.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Basket

Il match si incattivisce improvvisamente, complice forse una direzione di gara poco lineare, fatto sta che Torino si carica e quando mancano 2' alla fine del quarto, completa la rimonta per il 61-60. Una tripla di White e due liberi di capitan Poeta chiudono il terzo con Torino di nuovo avanti 68-66. L'ultimo quarto inizia sulle ali dell'equilibrio con le squadre che ribattono punto a punto finché ancora Poeta prende in mano la squadra, prima piazza i due punti del 77-75, poi serve ad Alibegovic l'assist per la tripla del +5.

Ma Capo d'Orlando non ci sta e arriva fino al 86-86 a 3' dalla sirena. L'equilibrio sembra non volersi spezzare e ad 1' dal termine siamo 89-89. Diener arriva allo scadere dei 24'', forza un tiro da tre che non va. Wilson non gioca col cronometro, ne mette due per il 91-89, concedendo 15'' alla Betaland per l'ultimo possesso e Stojanovic a 2''70 trova la tripla incredibile del 92-91. Finisce così con la vittoria esterna di Capo d'Orlando, anche se sull'ultimo tiro sulla sirena ci sono state le vibranti proteste di casa per un tocco su parabola discendente che però gli ufficiali non hanno ritenuto esserci e così si interrompe a tre la striscia di una Torino due volte avanti e per due volte raggiunta e superata.

Il tabellino

FIAT TORINO-BETALAND CAPO D'ORLANDO 91-92 (25-12, 14-24, 29-30, 23-26)

FIAT TORINO: White 23, Washington 16, Wilson 12, Poeta 12, Alibegovic 11, Wright 9, Harvey 6, Mazzola 2, Parente 0. Coach Francesco Vitucci.

BETALAND CAPO D'ORLANDO: Ivanovic 23, Diener 18, Archie 15, Iannuzzi 13, Laquintana 9, Stojanovic 9, Tepic 3, Delas 2, Perl 0. Coach Gennaro Di Carlo.

ARBITRI: Maurizio BIGGI, Luca WEIDMANN, Gianluca CALBUCCI.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto