Dopo lo straordinario uno-due Mercedes a Montreal, il circus della Formula 1 torna in pista per il Gran Premio dell'Azerbaigian sul tracciato cittadino di Baku. Una gara pazzesca, con tre Safety Car nell'arco di tre giri e una bandiera rossa al 22°. Alla fine la spunta incredibilmente Daniel Ricciardo che partiva 10°, si è fermato subito ai box per rimuovere un detrito da una presa d'aria, ha montato le soft, poi si è fermato di nuovo con la prima SC e ha messo le supersoft nuove, lui che ne aveva un treno in più rispetto a tutti gli altri.

Una gara strepitosa dell'italo-australiano che al restart dopo la bandiera rossa ha infilato tre auto in curva 1 e poi ha approfittato dell'incredibile bagarre tra Vettel ed Hamilton che è costata 10'' di stop&go al tedesco e un pit aggiuntivo all'inglese per sistemare la protezione per la testa che si era staccata nell'abitacolo. Clamoroso quanto accaduto sotto SC con Hamilton che rallenta, Vettel lo tampona, poi lo affianca e gli rifila una ruotata che gli costa la penalità.

Straordinaria gara di Bottas, dopo l'errore al via con conseguente contatto e pit stop lunghissimo, sul traguardo al fotofinish va ad acciuffare il 2° posto su un meraviglioso Lance Stroll che, malgrado le mille critiche porta la Williams sul podio. Sebastian Vettel alla fine può sorridere, arriva 4° davanti ad Hamilton guadagnando altri punti in classifica generale.

La cronaca giro per giro

GIRO 51/51 RICCIARDO VINCE IL GP AZERBAIJAN Bottas al fotofinish passa Stroll, Vettel 4°, Hamilton 5°.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Formula 1 Ferrari

GIRO 50/51 Stroll vs Bottas e Vettel vs Hamilton, queste le bagarre dell'ultimo giro.

GIRO 49/51 Hamilton torna in zona DRS mentre Bottas ha 2''2 di vantaggio.

GIRO 48/51 Si ritira Raikkonen, solo 13 auto in gara, record negativo degli ultimi anni.

GIRO 47/51 Bottas sta rallentando per provare a chiudere Vettel nel panino.

GIRO 46/51 Hamilton 1:43.469 girano con tempi da qualifica là dietro ed Hamilton via team radio chiede che Bottas rallenti.

GIRO 45/51 Vettel 1:43.630 vuole andare a prendere Bottas ed il podio.

GIRO 44/51 Vettel spinge, ma dietro Hamilton 1:43.840 si rifà sotto.

GIRO 43/51 Ricciardo mantiene la vetta, sarebbe un risultato pazzesco per la Red Bull, Bottas dietro spinge 1:44.036.

GIRO 42/51 Hamilton all'esterno in curva 1 passa Ocon e torna a caccia di Vettel.

GIRO 41/51 Vettel di forza salta Ocon in curva 1 ed è 4° il tedesco.

GIRO 40/51 Bottas infila Ocon ed 3° e si lancia a caccia di Stroll, 1:44.398 il giro veloce.

GIRO 39/51 Vettel passa Magnussen in curva 1 e sale 5°, Hamilton fa altrettanto in curva 2.

GIRO 38/51 Ocon e Bottas passano Magnussen, 3° la Force India, super rimonta Mercedes del finlandese.

GIRO 37/51 Bagarre Hamilton-Vettel, si difende la Ferrari, e davanti c'è Bottas da andare a prendere.

GIRO 36/51 Vettel attacca ed infila Alonso, Hamilton risponde subito, 6° il tedesco, 7° l'inglese.

GIRO 35/51 Intanto Ricciardo è clamorosamente 1°, 2° Stroll e 3° Magnussen.

GIRO 34/51 Drive through per Raikkonen e Perez perché i meccanici hanno effettuato manovre non consentite durante la bandiera rossa.

GIRO 33/51 Vettel ai box per la penalità e rientra davanti ad Hamilton.

GIRO 32/51 Vettel ha tre giri per scontare la penalità, altrimenti sarà squalificato, per ora sta fuori.

Hamilton 8°.

GIRO 31/51 Hamilton ai box per sistemare la protezione, ma intanto Vettel prende 10 secondi di stop/go.

GIRO 30/51 Escono i meccanici Mercedes, ma Hamilton non ci pensa nemmeno a fermarsi.

GIRO 29/51 Continua a spingere Hamilton, malgrado la protezione che gli balla nell'abitacolo, 2''5 il vantaggio.

GIRO 28/51 Si stacca la protezione per la testa di Hamilton, potrebbe dover rientrare per fissarla.

GIRO 27/51 Si deve ritirare Massa, peccato, era 4° il brasiliano, adesso al suo posto c'è un meraviglioso Stroll.

GIRO 26/51 Allunga Hamilton, 1:45.577 il giro veloce dell'inglese e porta a 2'' il vantaggio. Ad ogni modo ha del clamoroso che la direzione gara non abbia ancora preso una decisione in merito al contatto Hamilton-Vettel.

GIRO 25/51 Contatto per Hulkenberg che va fuori, intanto super Magnussen 5°.

GIRO 24/51 Hamilton prende 1'' su Vettel che ha Ricciardo con supersoft nuova alle calcagna.

GIRO 23/51 RESTART Straordinario Ricciardo infila tre auto ed è 3°.

GIRO 22/51 SAFERTY CAR Si riparte dopo la bandiera rossa con le vetture dietro la SC.

Attenzione a Ricciardo 5° ma con supersoft nuove, l'unico in pista.

H 16.10 La ripartenza è prevista tra 5'; Raikkonen e Perez dovrebbero riuscire a ripartire.

H 16.00 Intanto Hamilton e Vettel sono sotto investigazione per il contatto in regime di SC, l'inglese ha la colpa di aver effettuato un brake testing (ovvero una inchiodata eccessiva) mentre Vettel ha la colpa di aver affiancato e tentato di speronare Hamilton con una ruotata degna di una rissa al semaforo.

GIRO 22/51 BANDIERA ROSSA I detriti sono troppi, la direzione gara decide di fermare la gara, dopo un suggerimento via radio di Alonso.

Si ripartirà solo a pista pulita.

GIRO 21/51 Raikkonen rientra e si ritira, anche per Perez gara finita.

GIRO 20/51 SAFETY CAR Succede di tutto, Vettel resiste su Massa e Perez, le Force India si toccano in curva 2 rovinandosi la gara, la Ferrari di Raikkonen con la posteriore destra andata e Vettel che perde pezzi.

GIRO 19/51 RESTART Vettel tampona e poi dà una ruotata ad Hamilton come si ai semafori quando non ti danno la precedenza.

GIRO 18/51 Raikkonen in quei pochi secondi prima della seconda SC è stato infilato da Massa e Ocon, ora è 6°.

GIRO 17/51 SAFETY CAR Di nuovo in pista la SC per pulire un detrito perso da Raikkonen in fondo al rettilineo, vetture obbligate a passare dalla pit lane.

GIRO 16/51 RESTART Perez attacca Vettel che si difende di forza in curva 1.

GIRO 15/51 Tutti i piloti si lamentano della lentezza di marcia della SC la preoccupazione è che al restart freni e gomme siano troppo fredde.

GIRO 14/51 Ricciardo rientra di nuovo e monta la supersoft nuova, lui ne aveva una in più degli altri.

GIRO 13/51 Verstappen ha provato a raggiungere i box per sistemare il problema, ma si deve ritirare.

GIRO 12/51 SAFETY CAR L'auto di Kvyat ferma fuori dal castello obbliga a far uscire la SC, Hamilton, Vettel e Perez subito ai box.

GIRO 11/51 La lotta costa cara all'olandese, il motore della Red Bull crolla di prestazione, esattamente come in Canada.

GIRO 10/51 Lotta tra Verstappen e Perez per il terzo posto, resiste Checo, mentre si ritira Kvyat.

GIRO 9/51 Risponde Vettel, 1:46.224, 0''3 recuperati su Hamilton, 3''6 il distacco.

GIRO 8/51 Altro giro veloce per Hamilton, 1:46.294, rifila 0''7 a Vettel, mentre Palmer si ritira.

GIRO 7/51 Tempi quasi in fotocopia tra Hamilton e Vettel con l'inglese che guadagna 0''1.

GIRO 6/51 Raikkonen non riesce a recuperare su Perez e Verstappen, resta 5° il finlandese.

GIRO 5/51 Ancora giro veloce, 1:46.381 per Hamilton e Ricciardo rientra già montando la gialla.

GIRO 4/51 Giro veloce di Hamilton, 1:46.942, 2''6 di vantaggio su Vettel.

GIRO 3/51 Raikkonen lamenta dei problemi sulla sua Ferrari via radio, intanto i commissari hanno messo sotto investigazione il contatto del via.

GIRO 2/51 Bottas ai box, cambia il muso e monta le soft, ma è già doppiato.

GIRO 1/51 Hamilton ha 1''9 su Vettel, Raikkonen nonostante il contatto è 5° ma può esserci una penalità.

GIRO 0/51 PARTENZA Start subito col botto in curva due tra Bottas e Raikkonen, Hamilton resta davanti, Vettel 2°, Perez 3° e Verstappen 4°.

H 15.00 Inizia il giro di formazione, le vetture al termine torneranno sulla starting grid e ci sarà il via.

H 14.55 Meno di 5' al giro di formazione, dopodiché sarà il via del Gp di Azerbaigian da Baku.

H 14.45 Chiusa la pit lane tutte le vetture schierate in griglia, ad eccezione della Renault di Palmer che partirà dai box dopo l'incendio sulla sua power unit di ieri.

H 14.30 La classifica del Mondiale Piloti prima del via.

H 14.20 Verstappen: "La prima curva è molto vicina, però cercherò di guadagnare qualche posizione".

H 14.10 Continua il calvario di Fernando Alonso, oggi penalizzato di 40 posizioni sulla griglia. Briatore, intervistato da Sky, lascia intendere che sta lavorando per dare un sedile prestigioso all'asturiano nel 2018.

H 14.00 E' ufficiale, Sebastian Vettel correrà con il motore "vecchio" usato già nelle qualifiche.

H 13.30 Intanto gustiamoci un giro di pista sul nuovo tracciato cittadino di Baku, su cui si corre per la seconda volta.

Hamilton in pole

Dopo un venerdì molto difficile, che ha ricordato il tragico weekend di Monaco, nel turno di qualifiche la Mercedes si è dimostrata in uno stato di forma impressionante, in particolar modo Lewis Hamilton che ha saputo timbrare la sua 66a pole position in carriera, dopo aver fermato il crono in 1:40.593, un tempo impressionante perché è stato l'unico a scendere sotto il muro dell'1:41, ha rifilato 0''5 al compagno di squadre ed oltre 1'' alle Ferrari, in particolar modo a Sebastian Vettel che nelle FP3 del sabato mattina ha avuto un problema di pressione idraulica sulla sua power unit costringendo i meccanici alla sostituzione prima delle qualifiche e così il tedesco è stato costretto a saltare tutta la sessione di prove e ha corso nelle qualifiche con un motore con oltre 3.000 km di vita e una potenza massima ridotta. Rimane da capire se quest'oggi correrà con la stessa power unit oppure se nella notte il problema idraulico sul motore principale è stato risolto e quindi è nuovamente utilizzabile. Per scoprire questo e tutte le emozioni di questo avvincente Gp appuntamento alle ore 15 italiane (le 17 a Baku, ndr) per le dirette pay su Sky Sport F1 oppure su questa pagina la diretta testuale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto