Si avvicina a grandi passi la scadenza del CUD 2014, la certificazione unica di tutti i redditi derivanti dal lavoro dipendente o redditi di pensione che i datori di lavoro o l'ente di previdenza è chiamato a consegnare per andare a certificare gli importi che sono stati distribuiti nell'anno 2013, le ritenute d'acconto, le detrazioni e i redditi che sono stati corrisposti durante l'anno ma che non hanno contribuito a formare il reddito su cui sono state poi imposte le tasse.

Cud 2014: modalità di consegna e scadenza 

Il modello Cud 2014 deve essere consegnato dai datori di lavoro al dipendente entro e non oltre il 28 febbraio prossimo.

Il tutto può avvenire in modalità cartacea o online, ma attenzione: l'alternativa in formato elettronico è possibile solo se ci si è accertati che il contribuente sia in possesso di tutti gli strumenti necessari per ricevere il materiale. In caso contrario, i datori di lavoro sono obbligati alla consegna del cartaceo (in duplice copia).

Cud 2014: Inps, le indicazioni per i pensionati

L'ente pensionistico Inps dovrà consegnare il Cud 2014 con le stesse scadenze degli altri datori di lavoro: per il modello cartaceo il contribuente può formulare la richiesta direttamente agli uffici Inps, alle Poste o presso Caf, patronati o centri di assistenza fiscale. Per la modalità online sarà necessario disporre del Pin, con il quale una volta effettuato l'accesso al portale Inps, si potrà entrare nella sezione servizi online dove si trova il Cud unificato 2014.

I migliori video del giorno

Ultima alternativa è quella della consegna a domicilio: chiamando l'803.164 si può ottenere il modulo cartaceo direttamente a casa.