Nel 2014 è arrivato anche il nuovo ISEE, l'indicatore della situazione familiare, mediante il quale le famiglie che si trovano in situazione di disagio economico possono ottenere l'accesso a prestazioni sociali o servizi di pubblica utilità.

Per portare qualche esempio, l'ISEE serve per l'accesso alle graduatorie per gli asili nido, per le agevolazioni sulle prestazioni sanitarie o per accedere a fasce di reddito basse e sconti per le tasse universitarie. Il calcolo dell'ISEE è piuttosto complesso e tiene conto di una serie di coefficienti tra cui il reddito familiare, il patrimonio, il numero di componenti del nucleo familiare, eventuali disabilità e così via.

Il modello ISEE può essere richiesto da tutti i cittadini. In questo articolo analizzeremo le procedure di calcolo, i documenti necessari e cosa cambia per quanto riguarda l'ISEE 2014.

ISEE 2014: come richiedere il calcolo

Per richiedere il modello ISEE 2014 bisogna presentare un modulo compilato, la cosiddetta Dichiarazione Sostitutiva Unica (il DSU), presso un Centro d'Assistenza Fiscale (CAF) o anche presso gli uffici dell'INPS. A quel punto saranno gli uffici a trasmettere i dati alla sede centrale INPS che calcolerà i valori ISEE e inveirà l'attestato al cittadino a agli uffici competenti che ne avevano fatto richiesta.

ISEE 2014: ecco i coefficienti

Il calcolo dell'ISEE è piuttosto complesso, ecco quali sono i coefficienti: 1) calcolo del reddito dell'intero nucleo familiare; 2) il patrimonio mobiliare e immobiliare del nucleo familiare; 3) la composizione complessiva del nucleo familiare.

I migliori video del giorno

Ai fini del calcolo del reddito bisognerà includere anche: 1) le cosiddette somme fiscalmente esenti; 2) redditi da pensioni di guerra; 3) pensioni privilegiate per militari di leva; 4) pensioni di invalidità e le indennità comprese le varie forme di "accompagnamento" e assegni erogati per ciechi, sordomuti e invalidi; 5) pensioni sociali o assegni sociali; 6) borse di studio universitarie.

ISEE 2014: ecco i documenti necessari

Per quanto riguarda l'ISEE 2014, ecco i documenti necessari per il nucleo familiare: 1) Stato di famiglia; 2) Contratto d'affitto (con estremi di registrazione); 3) Ultima bolletta pagata del canone d'affitto; 4) Per coloro che sono assegnatari d'alloggi pubblici ultima fattura relativa all'affitto. I documenti necessari per ogni componente del nucleo familiare: 1) Codice fiscale; 2) Documento d'identità valido; 3) Certificato d'invalidità superiore al 66% (se presente nel nucleo familiare); 4) Ultimo 730, Modello Unico o CUD, rilasciato dal datore di lavoro o ente pensionistico.

I documenti necessari per certificare il Patrimonio Mobiliare e Immobiliare: 1) Estratto conto riferito al saldo contabile per depositi e c/c bancari e postali; 2) tutte le forme di investimento come titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi; 3) Azioni; 4) Partecipazioni azionarie in società italiane ed estere quotate e non quotate in mercati regolamentati; 5) Dati di chi gestisce il patrimonio mobiliare; 6) per coloro che posseggono fabbricati, terreni agricoli e aree fabbricabili posseduti i dati come da visura catastale; 7) il capitale residuo del mutuo per l'acquisto o costruzione degli immobili; 8) eventuali contratti di assicurazione mista sulla vita.

ISEE 2014: cosa cambia

I cambiamenti per quanto riguarda l'ISEE 2014 sono tutti finalizzati a un maggiore controllo dei dati dichiarati attraverso la compilazione. I dati INPS più importanti, infatti, saranno compilati direttamente dall'Istituto Previdenziale e dall'Agenzia delle Entrate per evitare forme di evasione e quindi di accesso indebito a servizi e prestazioni.