La Tasi 2014 è stata ormai ufficializzata, quindi ormai resta solo da capire quanto si dovrà pagare, entro quando e quali saranno le modalità di pagamento per la tassa locale sui servizi indivisibili che va in parte a sostituire la Imu, che resterà soltanto per quanto riguarda le prime case di lusso, le seconde case e i fabbricati.

Ma quanto si pagherà per questa nuova Tasi? Molto dipende da che casa si possiede, e una parte di discrezionalità è lasciata ai comuni che hanno libertà di alzare o meno il coefficiente.

Per fare però qualche esempio su quanto si pagherà per la Tasi 2014, alcuni tabelle con le stime a riguardo stanno iniziando a spuntare grazie ai calcoli eseguiti sui dati della Agenzia delle Entrate.

Ed ecco che, per esempio, si calcola che chi ha una casa da 100 metro quadrati in categoria A/2 pagherà da un minimo di 95 euro se vive a Palermo, fino a un massimo di 601 euro se vive a Torino. In altre grandi città le cifre sono abbastanza simili: 507 euro a Milano, 480 euro a Bologna, 586 a Roma, 413 euro a Napoli.

Diverso il costo della Tasi 2014 per chi ha una casa di fascia A/3, per cui - sempre per un'abitazione di 100 metri quadrati - si va da un minimo di 28 euro per chi vive a Palermo, mentre il massimo spetta invece agli abitanti di Roma (554 euro). A Torino siamo a 441 euro, Milano a 322 euro, Bologna 385 euro.

Ma quando si paga la Tasi 2014?  Le date non sono ancora state ufficializzate - e possono variare da comune a comune - ma si sa che ci sarà la possibilità di pagare tutto in un'unica volta entro il 16 giugno 2014.

I migliori video del giorno

Per quanto invece riguarda il come si paga la Tasi 2014: si potrà usare il modulo F24 o il bollettino e non ci sarà necessariamente bisogno di far la fila in posta o in banca, visto che ormai molte banche danno la possibità di eseguire il pagamento online del modulo F24, ma prima bisogna assicurarsi che la vostra banca abbia un servizio di homebanking.