La scadenza per la consegna del modello 730 si avvicina sempre di più, anche se il governo sta iniziando a pensare una possibile proroga a causa dell'ingorgo amministrativo con la Tasi 2014. I CAF denunciano che potrebbero essere presi d'assalto per entrambe le questioni e non è detto che si faccia in tempo. In questo articolo daremo alcune istruzioni per quanto riguarda il Modello 730, sulla scadenza e soprattutto sui documenti necessari per avviare la pratica presso un CAF o un professionista abilitato.

Modello 730 istruzioni: la scadenza si avvicina

La scadenza per la consegna del Modello 730 è sempre più vicina, ecco di seguito le date:

  • 31 maggio, consegna del Modello 730 ai CAF o ai cosiddetti professionisti abilitati
  • 30 giugno, consegna del Modello 730 da parte dei CAF o dei cosiddetti professionisti abilitati ai sostituti d'imposta

Modello 730 istruzioni: i documenti necessari alla compilazione

Quando ci si reca ad un CAF o presso un professionista abilitato, sia che il Modello 730 sia stato già compilato dal contribuente, sia che si richieda lacompilazione, è necessario portare con se una serie di documenti anche semplicemente in fotocopia:

  • CUD 2014 (Certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati): è il documento rilasciato dal datore di lavoro (o ente pensionistico) che certifica le ritenute sui redditi di lavoro dipendente e sui redditi ad esso assimilati
  • Documentazione fiscale: si tratta delle fatture, degli scontrini, delle ricevute e in generale delle quietanze che certificano tutte le spese sostenute nel corso dell'anno 2013 e per cui sono previste le detrazioni fiscali
  • Altra documentazione fiscale: si tratta di quei documenti necessari per il riconoscimento di altre tipologie di spese deducibili e detraibili, come ad esempio il contratto di mutuo per l'acquisto della prima casa, la polizza che certifica eventuali assicurazioni sulla vita, etc. etc.
  • Bonifici e ricevute che attestino le spese per lavori di ristrutturazione edilizia, quietanze di pagamento sugli oneri di urbanizzazione e quelle rilasciate dal condominio qualora vi siano stati lavori di manutenzione ordinaria sulle parti comuni dell'edificio
  • Eventuali attestati per il versamento dei cosiddetti "acconti d'imposta", qualora siano stati effettuati in maniera autonoma dai contribuenti
  • Dichiarazione dei redditi 2013 qualora vi sia un credito d'imposta eccedente che si vuole far valere per la dichiarazione dei redditi 2014

Infine, per la compilazione del Modello 730 vi sono alcuni dati che non necessitano di documentazione:

  • certificati catastali riguardanti terreni e fabbricati in possesso del contribuente
  • eventuali contratti di locazione
Infine, l'Agenzia delle Entrate ricorda che è necessario mantenere tutta la documentazione di quanto certificato all'interno del Modello 730 del 2014 fino al 31 dicembre del quarto anno successivo alla consegna della dichiarazione dei redditi.