Il Decreto del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, è stato firmato venerdì 20 giugno 2014 e pubblicato ufficialmente sulla Gazzetta Ufficiale. La nuova normativa prevede: "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio".

Stiamo parlando dell'equo compenso per la copia privata che diverrà attuabile fra una decina di giorni e stabilisce un rialzo dei prezzi degli #Smartphone, PC, #tablet, apparecchi televisivi, chiavette USB e hard disk, sino ad una maggiorazione del 700% e non finisce qui perché poi si dovrà calcolare che sul costo finale andrà applicata l'IVA al 22%.

Il direttore della SIAE Gino Paoli precisa che l'equo compenso non è una tassa e dichiara che a pagare non dovrebbero essere gli utenti ma le società stesse, pertanto l'associazione dei consumatori Altroconsumo ha pensato di appellarsi al TAR. Pensate che nel corso di un anno l'aumento sui dispositivi andrà a costare agli utenti 150 milioni.

Scopriamo nello specifico in che cosa consiste l'equo compenso e come muteranno i costi sulle apparecchiature, pertanto vediamo insieme il tabellario con le tariffe secondo la fonte il Ministero dei Beni Culturali in data venerdì 20 giugno 2014.

Telefonini: Per quanto riguarda i Telefonini, (precisiamo che non si sta parlando di smartphone) attualmente hanno un costo di 0.90 euro; ma per quanto prevede la nuova normativa subiranno un aumento di 0.50 euro: il costo finale applicando l'IVA al 22% sarà di 0.61 euro.

I migliori video del giorno

Smartphone: Ora andiamo a vedere gli Smartphone che al momento comportano un costo di 0.90 euro; con la nuova disposizione di legge comporteranno un costo di 5.20 euro; il prezzo finale applicando l'IVA al 22% sarà di 6.34 euro.

Tablet: Per quanto concerne i Tablet ora implicano un costo di 0 euro; con la nuova delibera implicheranno un costo di 5.20 euro; il costo finale applicando l'IVA al 22% sarà di 6.34 euro.

Personal Computer-Notebook-Desktop: Adesso scopriamo che cosa accadrà per i PC, i Notebook e i Desktop che ora come ora hanno un prezzo di 1.90/2.40 euro; con la nuova ordinanza avranno un rincaro di 5.20 euro; il prezzo finale applicando l'IVA al 22% sarà di 6.34 euro.

Televisioni con funzionalità di registrazione: Per quanto riguarda le TV con funzionalità di registrazione per adesso comportano un costo di 0 euro; con il nuovo provvedimento avranno un aumento di 4 euro; il costo finale applicando l'IVA al 22% sarà di 4.88 euro.

Chiavette USB: Le chiavette USB attualmente hanno un costo di 0.09 euro/GB; con la nuova legge implicheranno un costo di 0.10 euro/GB con un prezzo massimo di 9 euro; il prezzo finale applicando l'IVA al 22% sarà di 10.98 euro.

Hard Disk: Per quanto concerne gli Hard Disk al momento hanno un costo di 9.66 euro (15 GB e oltre); con la nuova disposizione subiranno un rincaro di 0.01 euro/GB raggiungendo l'apice di 20 euro; il costo finale applicando l'IVA al 22% sarà di 24.40 euro.

Per ulteriori info rivolgersi sul sito online della Gazzetta Ufficiale.