"Il Signore degli Anelli"? È nello Spazio. La scoperta del pianeta "J1407b" ha destato scalpore anche tra gli astronomi maggiormente ortodossi, un "colosso" relativamente distante dal nostro sistema solare e dalle caratteristiche decisamente singolari. Non tanto per la distanza (circa 400 anni luce quella stimata), quanto piuttosto per la sorprendente affinità con Saturno, in particolare per la presenza di una "cintura" di anelli. Tuttavia, in base ai dati divulgati sul magazine di settore Astrophysical Journal, le similitudini tra "J1407b" e Saturno sarebbero decisamente limitate. In primis per le dimensioni con cui si presenterebbe il nuovo pianeta.

"J1407b" è valutato con un diametro enorme, circa 140 volte Saturno. Ancora più sbalorditive le notevoli dimensioni dei suoi anelli: trenta in tutto. Tutto ciò rende Saturno, rispetto a "J1407b", un pianeta decisamente minuscolo al confronto.

Gli anelli del nuovo pianeta extra-solare

"J1407b" potrebbe non aver esaurito le sue sorprese e caratteristiche peculiari, diversi aspetti dovranno essere ulteriormente approfonditi intorno all'origine di questo misterioso gigante dello spazio. Un vero "colosso" che rappresenta una delle scoperte di maggior valore scientifico, almeno tra quelle divulgate nel corso del 2015. I dati, frutto della "Missione Super Wasp" (inaugurata circa tre anni or sono), sono stati studiati e sviluppati congiuntamente da astronomi olandesi ed americani.

Prossimamente ulteriori analisi si concentreranno su due aspetti in particolare: i misteriosi anelli che circondano il nuovo pianeta e l'eventuale presenza di satelliti naturali non facilmente individuabili.

Oltre la frontiera del sistema solare

La singolarità del pianeta "J1407b" riaccende vecchie dispute in ambito astronomico, finendo per smentire le teorie che vorrebbero i pianeti del nostro sistema solare difficilmente replicabili nelle loro caratteristiche basilari.

Di certo, le nuove tecnologia a disposizione della NASA e di altri enti spaziali, hanno permesso nell'ultimo decennio numerose scoperte di eso-pianeti. Seppur nessuno di essi presenti similitudini con la Terra, si è registrato un deciso ampliamento esponenziale della casistica in ambito astronomico.

Oltre la 'frontiera' del sistema solare, sono stati individuati centinaia di nuovi pianeti e asteroidi di svariate dimensioni che vagano nel Cosmo.

Segui la nostra pagina Facebook!