''Circa due volte più veloce della build precedente", così i Lead Developers di Firefox annunciano la nuova versione del suddetto browser. Si punta quindi sul fattore velocità e leggerezza del sistema, qualità di impeccabile eccellenza presenti sul "nemico" di casa Google, qualità che come promesso verranno superate. Giunti alla cinquantasettesima edizione, questa volta il salto qualitativo non è solo visibile tra le righe di codice, ma anche ad occhio nudo.

Design

Come precedentemente annunciato, le novità non si fermano al mero codice, ma vanno ad intaccare anche l'aspetto della nuova versione.

  • le icone sono significativamente migliorate, sono state rese più grandi e più pulite
  • è stata aggiunta la sincronizzazione dei contenuti i quali,come già accadeva su Chrome, possono ora essere ripresi da dove li si era lasciati su un qualsiasi smartphone Android o IOS.
  • Dopo una lunga collaborazione con il motore di ricerca Yahoo, il motore predefinito torna ad essere Google. Ciò giustificato dal fatto che l'azienda aveva anche come obiettivo principale una migliore e più mirata ricerca all'interno del web
  • il nuovo motore computazionale Quantum permette ora a Firefox di eseguire processi di calcolo,come l'apertura di siti internet quali per esempio YouTube o Facebook, ad una velocità mai vista prima sulla piattaforma

Prestazioni

Ma le novità non si fermano qui, secondo quanto dichiarato dagli sviluppatori e dai test fatti anche da esterni, Quantum sembra impegnare un minor numero di memoria ram similarmente a come Apple si approccia ad un grande quantitativo di informazioni da memorizzare.

Infatti questo nuovo sistema permette al browser di eseguire solo le mansioni più importanti tenendo per esempio attivi (a parità di informazioni) soli 6 processi contro i 14 che calcola Chrome.

Privacy

Un aspetto che ci si viene a parare subito contro appena aver installato la nuova versione, è l'attenzione alla privacy dell'utente che è stata migliorata e che è ovviamente accompagnata dalla ormai classica modalità di navigazione in anonimo (presente in alto a destra) la quale non permetterà a nessuno di poter tracciare i vostri dati all'interno del WEB.

Conclusioni

Firefox ,secondo le statistiche, non stava attraversando un periodo lucente ritrovandosi infatti al quarto posto come browser utilizzato nel mondo. Ora però può tornare a combattere e può ancora cercare di metter fine all'egemonia di Google grazie al nuovo motore Quantum: e Chrome come risponderà?

Segui la pagina Google
Segui
Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!