Ormai, il sistema operativo Android è il più utilizzato su scala mondiale. Una delle ragioni della sua incredibile popolarità, è legata senza dubbio alla vasta disponibilità di applicazioni, principalmente scaricabili da Play Store, ovvero la piattaforma in cui si possono trovare tutte le app desiderate.

Sfortunatamente, però, ce ne sono alcune che potrebbero essere pericolose per Android (per la memoria e la batteria, ad esempio), e per la riservatezza degli utenti stessi, che in questi ultimi tempi si sta mettendo spesso a repentaglio per cause di forza maggiore non sempre condivisibili.

La prima applicazione da evitare è un antivirus

Spesso e volentieri, si sente la necessità di dover "pulire" l'Android da eventuali virus, e per farlo bisogna scaricare delle app che permettano di effettuare efficacemente quest'azione, senza pesare troppo sulla memoria. Tra queste, probabilmente una delle più utilizzate è 360 Security che, per la sua "pesantezza", potrebbe chiudere dei processi importanti del device, arrivando addirittura a bloccarli. Pare che gli utenti abbiano inviato tante segnalazioni, e proprio per evitare che altre persone possano riscontrare dei problemi, è stato lanciato un vero e proprio allarme. Vediamo, a questo punto, quali sono le altre due applicazioni considerate come potenzialmente pericolose.

La seconda: la torcia

Un'altra applicazione che si consiglia di evitare è la famosissima "Torcia". Apparentemente innocua, l'applicazione che ne permette l'utilizzo tramite il flash dello smartphone, potrebbe richiedere autorizzazioni piuttosto invadenti, che non avrebbero nulla a che fare con una semplicissima torcia, come per esempio i contatti del proprio Android, o l'accesso ad altre applicazioni di stampo messaggistico.

Si consiglia, perciò, di utilizzare sempre la torcia già a disposizione sul menù del telefono al momento dell'acquisto.

L'ultima sconsigliata: Facebook

Sembra che l'applicazione di Facebook possa portare il dispositivo a consumare troppa batteria. Attenzione, però, in questo caso non si sta sconsigliando il social network (anche se si consiglia di farne un utilizzo responsabile in merito a quanto accaduto di recente), ma la sua app per Android, che andrebbe a scaricare la batteria in modo anomalo. Di conseguenza, potrebbe bruciarla anzitempo, danneggiando il dispositivo mobile.