Quantidi voi desiderano scrivere un libro? O hanno qualche idea ma nonsanno come iniziare? In questo articolo vi daremo qualche consigliosu come scrivere il vostro libro. Iniziamo nel dire che scrivere unlibro vuol dire innanzitutto rilassarsi, infatti bisogna procederecon assoluta calma e tranquillità; dev'essere quasi come una praticazen.

Punto indispensabile per scrivere un libro è avere un'idea iniziale, un input che vi dia la spinta a scrivere le primerighe. Lasciate aperta la vostra mente a qualsiasi fonted'ispirazione, anche le cose più banali possono essere moltoispiratrici.

La prima domanda in assoluto che dovete farvi riguarda essenzialmente il vostro stile:è meglio conoscere tutto della storia che sto scrivendo o procedereignaro fino alla fine? In breve: èmeglio essere uno scrittore onnisciente chesa già come va a finire oessere uno scrittore lettore checonosce gli eventi man mano che prosegue con la narrazione?

Se laprima scelta è una tra le più frequenti per gli scrittoridi professione,la seconda viene spesso utilizzata dagli esordientioda chi ama scrivere di getto, per poi, alla fine della storia,ributtarsi a capofitto nello stravagante mondo della correzione (dalpunto di vista dell'ortografia e di un corretto e coerentesvolgimento dell'intreccio).

La seconda scelta, tuttavia, risultasicuramente la più difficile: scegliendo di procedere ignari di cosacapiterà al vostro protagonista, infatti, sarà molto più elevatoil rischio di esaurire tutte le idee che avete nella testa earrivare, dopo una quindicina di pagine, al cosiddetto "bloccodello scrittore".Avete esaurito tutto quello che avete pensato all'inizio e sieteancora all'inizio del vostro libro!

Niente di più sbagliato, ameno che non siate professionisti del "problemsolving"o siate cultori dell'autodisciplina. Unaprecisazione, tuttavia, è obbligatorio farla: anche alcuniprofessionisti confessano di scegliere la seconda via, che restacomunque la meno praticata; ciò per dire che non esiste un modogiusto o sbagliato di procedere, bisogna solo essere realisti econsapevoli delle proprie capacità in merito.

Procederemodunque facendoci delle domande:

  • La storia viene narrata in prima o in terza persona?
  • Quanti sono i protagonisti della mia storia?
  • Quanti sono i personaggi primari e quanti i secondari?
  • Dove è ambientato il racconto?
  • Come inizia la storia?
  • Come finisce la storia?
  • Ma soprattutto, cosa succede tra l'inizio e la fine della storia?

Ledomande sopraccitate tenderanno a farci stilare una scaletta,che ci aiuterà a sapere come si svolgerà più o meno la storia chevogliamo raccontare, passo dopo passo. La scaletta sarà molto utileper facilitare il lavoro: senza alcun dubbio, il processodi scritturadi un romanzo,se utilizziamo il punto di vista dello scrittoreonnisciente,sarà caratterizzato da una maggiore lentezza all'inizio (durantela fase di preparazione, studio, ricerca e schematizzazione) e da unamaggiore velocità durante la fase di scrittura (perché sappiamo giàtutto).

Una volta che sappiamo per filo e per segno cosa succederà,non ci resterà nient'altro da fare che incastrare le parole tra diloro per rendere le frasi fluide e leggibili.

Nella fase dipreparazione del romanzo, inoltre, ha molta importanza anche ilgenerechestiamo affrontando: ognigenere ha le sue regole,e se siamo abbastanza bravi ed esperti, potremmo anche aggirarle peraffascinare e suggestionare i nostri lettori. In un giallo,come tutti sapete, vi sono determinate regole: ovvero, rivelarel'assassino all'inizio non sarebbe un'idea geniale (a meno chenon scegliete di raccontare dal suo punto di vista).

Bisogneràdunque saper padroneggiare alla perfezione le regole del genere pernon cadere nel rischio di annoiare il lettore e per tenerlo ancoratofino all'ultima pagina.

Un altro accorgimento è quello di faremolta attenzione ai particolari della storia in modo da non crearecontraddizioni. Inoltre un buon scrittore deve descrivere bene ogniminimo particolare, in modo da coinvolgere ancora di più il lettore.Se ad esempio si deve descrivere una scena in cui quattro personaggigiocano a carte, non ci possiamo limitare a dire "i quattro amicigiocano a carte" ma si può scrivere " i quattro amici sonoseduti intorno al tavolo e tra sigari e rum giocano a poker".

Orache avete appreso alcune delle regole principali del mondodella scrittura prendete carta e penna e iniziate a scrivere lavostra opera!.

Segui la pagina Libri
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!