Con la primavera tutto si risveglia e si rinnova, in un certo senso anche i vostri animali hanno bisogno di rinnovarsi. Con l'allungarsi delle giornate aumenterà la loro attività esterna, il contatto con i loro amici, le passeggiate e quindi aumenterà la possibilità di esporsi maggiormente ad agenti esterni e dunque di contrarre infezioni, parassiti, etc. Niente paura!

L'importante è cercare di proteggerli da tutto ciò che è realmente possibile. Vediamo cosa fare per i nostri amici.

Pubblicità
Pubblicità

Cani

Loro aumenteranno sicuramente le ore all'aperto, dunque occhio alle pulci, alle zecche e alle zanzare che con i primi caldi si risvegliano.

Per questo una prevenzione con gli antiparassitari da somministrare per via orale o semplicemente degli spot-on da applicare sulla cute, dovrà essere fatta in maniera sistematica; ne esistono diversi tipi in commercio e sicuramente il vostro veterinario potrà consigliarvi al meglio.

Pubblicità

Occhio anche ai parassiti interni(intestinali); controllate accuratamente le feci del vostro animale e se vedete qualche animaletto che si muove nel loro interno o altro che non vi convince, rivolgetevi al vostro medico veterinario; i cani a volte possono leccare o mangiare le feci di altri loro simili e di conseguenza contrarre parassitosi se esse sono infette.

Succede quando vengono portati nei parchi!

Aumentare anche il controllo visivo del vostro cane di ritorno da una passeggiata; buona norma è controllare orecchie, occhi, spazi interdigitali(tra le dita) e il mantello.

Gatti

Per i gatti valgono quasi le stesse regole dei cani.

La differenza è che solitamente i gatti "casalinghi" restano in casa, a meno che non li facciamo uscire con la gabbietta: i gatti indipendenti invece hanno già una vita esterna.

Anche loro vanno trattati con prodotti antiparassitari spot-on o per via orale; forse i gatti attirano di più le pulci, quindi è bene concentrarsi su di esse, in virtù del fatto che se le trasportano in casa e si annidano sui nostri tappeti debellarle è sempre molto difficile. Bisogna armarsi di tanta e santa pazienza!

A volte anche noi possiamo trasportare inconsapevolmente parassiti o animaletti tramite le nostre scarpe, per esempio se andiamo in un parco o in un terreno, e rientrando a casa infettare il nostro amico gatto.

Pubblicità

Le parassitosi intestinali possono essere dietro l'angolo e dovranno essere trattate con un vermifugo, sempre e solo sotto controllo veterinario.

Controllate periodicamente occhi, orecchie, bocca e mantello, gli animali vivono nel nostro ambiente e a volte anche a contatto con i bambini, dunque il loro benessere è quello di tutta la famiglia che lo circonda.

Importante è anche effettuare delle analisi del sangue di routine; questo permette di vedere se il loro organismo funziona correttamente oppure se hanno bisogno di essere aiutati.

Pubblicità

Tutto ciò si chiama prevenzione! Ora è il tempo migliore per un controllo sul vostro animale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto