Ancora un aprile all’insegna del trekking tra la Costiera amalfitana e quella sorrentina per gli amanti del turismo lento rispettoso dell'ambiente ed a contatto con le popolazioni locali. Si comincia sabato 6 aprile con il circuito dei vigneti che da Agerola - Piazza Paolo Capasso - attraverso il Pennino, porta a godere della vista dei vigneti da cui viene prodotto il famigerato Fiorduva della Marisa Cuomo.

Pubblicità
Pubblicità

Poi ancora alla parte superiore del Fiordo di Furore e risalendo la splendida parete di falesia patria dei climbers di tutto il mondo, si giungerà all’Orrido di Pino di Rosario Apuzzo. Domenica 7 ci si sposta nella divina Ravello da dove si partirà per la riscoperta delle “Tracce di Escher in Costiera amalfitana”, ossia quello che la recente mostra al Pan napoletano ha evidenziato: l’artista olandese deve molte prospettive delle sue litografie agli interstizi contadini e costieri che si affacciano su Minori e Maiori.

Pubblicità

Alcune opere del maestro integrano anche la Chiesa di S.Maria Maddalena ad Atrani.

Sabato 13 si parte invece da Pimonte per il Castrum Pini e per la Madonna delle Grazie sul cui pianoro si può abbracciare un panorama che tiene assieme i Tre Pizzi di S. Michele, il Cervignano ed altre visioni che spaziano fino al Borgo di Castello. Domenica 14 di scena il sentiero dei Fortini da Capri ad Anacapri recentemente filmato in “Capri Revolution” di Mario Martone.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Viaggi

Il 22 aprile un lunedì in Albis alla Madonna dei Fuondi con discesa ad Amalfi, in un tragitto inedito. Sabato 27 la classica discesa dalla cresta per Punta della Campanella al tramonto con la visita alla villa della guarnigione romana di Tiberio ed ai luoghi dove sarebbe sorto il Tempio di Minerva. Domenica 28 la proverbiale passeggiata alla Riserva orientata delle Ferriere partendo da Pontone di Scala e con discesa nei limoneti - visibili quello Pansa e Aceto - e nella cittadina di Amalfi per rendersi conto di come il distretto delle Ferriere e delle Cartiere costituisse un'area industriale autosufficiente che consentì alla Repubblica marinara per molti secoli una posizione di predominanza.

Da notare che queste saranno le ultime passeggiate gratuite alla Riserva Orientata delle Ferriere perché è in itinere un progetto predisposto dal Comune di Scala che prevederà l'accesso nel cuore dei depositi di Woodwardia radicans e nel luogo dove si possono con un po' di fortuna vedere le salamandre, a pagamento al prezzo di 5 euro. Per info: 3711758097 .

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto