Uomini e donne: la trasmissione di Maria De Filippi riesce a resistere al tempo che passa, ottenendo ottimi ascolti, e malgrado qualche critica, è da ammettere che il programma funziona.

Ogni anno quando conosciamo i nuovi tronisti e le nuove corteggiatrici di Uomini e donne, tutti i telespettatori, anche i più fedeli, non possono fare a meno di chiedersi quanti siano presenti in studio per le telecamere e quanti credano di poter davvero trovare il vero amore.

Quest'anno tutti e tre i nuovi tronisti Anna, Aldo e Tommaso, si sono presentati dicendo di voler vivere una favola, e a detta di chi lì dentro c'è stato, la favola si vive, perchè il meccanismo è molto intenso e particolare. Ma non sempre le storie che nascono, per quanto siano veritiere, riescono a resistere al tempo. Di esempi di storie nate a Uomini e donne finite male ce ne sono molteplici, a cominciare da una delle prime coppie formata da Costantino Vitagliano e Alessandra Pierelli.

Esistono anche coppie che sopravvivono e lo fanno molto bene, tra questi sicuramente ci sono Tara e Christian, insieme da due anni, senza voler citare Eugenio e Francesca ancora troppo freschi, ma che comunque vivono il loro amore nato sotto i riflettori di Uomini e donne da cinque mesi.

Poi ci sono Elga e Diego che vivono insieme da quattro anni. La loro storia è un po' diversa: i due si sono conosciuti negli studi di Uomini e donne, Diego Daddi corteggiava l'altra tronista Claudia Piumetto dalla quale venne scelto, mentre Elga Enardu all'epoca scelse Marcelo Fuentes. Anche se non nella veste classica di tronista e corteggiatore, i due si sono conosciuti grazie al programma. Lui per amore si è trasferito dalla Campania alla Sardegna e, a vederli, la loro storia va a gonfie vele.

Leggi tutto