Si è appena concluso l'appuntamento del 17 settembre con la trasmissione di Maria De Filippi Uomini e donne. Dopo la puntata di ieri, oggi è stata ancora una volta il turno degli over che hanno dato vita ad una sfilata in cui, come è consuetudine, non sono mancate le solite polemiche, i litigi e, soprattutto, i giudizi senza peli sulla lingua della stylist Anahi.

Pubblicità
Pubblicità

Ma facciamo prima un passo indietro per riassumere brevemente la puntata di ieri di Uomini e Donne. E' stata una puntata in cui sostanzialmente Maria De Filippi ha presentato vecchi e nuovi protagonisti.

Due, in particolare, hanno tenuto banco: la simpaticissima signora Maria che, nonostante abbia da un po' superato gli ottanta, pare decisamente orientata verso concorrenti che hanno la metà dei suoi anni. La conduttrice ha cerato in tutti i modi di esortare l'anziana concorrente a concentrarsi su uomini della sua stessa età, ma lei non sembra molto d'accordo con la De Filippi.

L'altro protagonista è stato Antonio di cui gli autori hanno voluto sottolineare il numero e la brevità delle relazioni avute con le donne che hanno cercato di iniziare una storia con lui.

Come detto, la puntata di oggi 17 Settembre di Uomini e Donne, è stata esclusivamente dedicata alla sfilata. Protagonista è stata pertanto la stylist Anahi. Inizia Rossella che, come è sua consuetudine, si affida all'occhio esperto della stylist. Bruna e Danela, al contrario, non chiedono l'aiuto di Anahi la quale le critica sena mezzi termini.

Pubblicità

La quarta è Barbara la quale preferisce fare di testa sua, ottenendo poco consenso anche dai corteggiatori. Elga pare aver raddrizzato i rapporti con la stylist anche se non ottiene il riscontro sperato fra i presenti in studio.

E' poi il turno di Karine che per la prima volta è criticata da Anahi. Poi sfilano Teresa e Samantha con la seconda, almeno stando all'opinionista Tina Cipollari, apprezzata più per la bellezza che per l'abito che indossa.

L'ultima a sfilare è, infine, Gemma che attirerà pareri favorevoli ed anche qualche critica.

Leggi tutto