Giovedì 17 ottobre è andata in onda una nuova puntata del talk show di La7, Servizio Pubblico, condotto da Michele Santoro. Il programma di giovedì ha avuto al centro della puntata l’intervista a Michelle Bonev, l’attrice e produttrice ha dichiarato di essere stata a letto con il leader del Pdl, affinché quest’ultimo gli producesse il suo film-tv e le facesse avere dei ruoli nelle più importanti fiction Rai e Mediaset.

Una puntata, quindi, dai toni molto accessi che non poteva passare di certo inosservata e che ha suscitato una marea di polemiche nell’ambiente del Pdl.

A difesa del leader Silvio Berlusconi, è sceso anche Angelino Alfano, il quale ha dichiarato che è inaccettabile che il confronto politico scendi a questi livelli così bassi.

Per Alfano non è neppure giusto infangare in questo modo Berlusconi, dimenticando il suo operato con questo tipo di giornalismo da lui definito qualunquista.

Immancabile anche la reazione della pitonessa del Pdl, Daniela Santanchè, la quale ha definito il conduttore di Servizio Pubblico, Michele Santoro, una persona “squallida”. Per Daniele Capezzone, invece, anche nella puntata di ieri sera di Servizio Pubblico è venuto fuori l’odio personale del giornalista nei confronti del leader del Pdl.

Nonostante le innumerevoli critiche e polemiche che la puntata del talk show ha suscitato sia in ambito politico che in quello dei social network, anche ieri sera Santoro è riuscito a portarsi a casa una platea di ben 2.7 milioni di spettatori, raggiungendo uno share del 12%.