Ieri sera è andato in onda su Rai 1 il famoso programma che va in onda tutti gli anni: L'anno che verrà. A condurre il programma marchiato Rai è stato un bravissimo Carlo Conti che, come in ogni occasione, ha abbinato professionalità a simpatia. Contemporaneamente al programma L'anno che verrà, ieri sera è andato in onda Capodanno in Musica su Canale 5, trasmettendo il concerto di Marco Mengoni a Rimini.

Tuttavia, malgrado Marco Mengoni sia molto amato dal pubblico soprattutto femminile, Capodanno in musica ha registrato circa un terzo degli ascolti che ha invece registrato L'anno che verrà.

Artefici di questa "vittoria" nettissima sono stati sicuramente gli ospiti di grande calibro, a partire dagli artisti di fama internazionale Gloria Gaynor e Tony Hadley, per finire ai volti che ci sono più noti come Umberto Tozzi e Marco Masini.

Ma, il vero artefice dell'exploit de L'anno che verrà è stato Carlo Conti.

Carlo Conti è ormai diventato il conduttore italiano con più personalità e professionalità. Infatti, sa essere simpatico ma, quando serve, si trasforma e diventa molto professionale. Credo che Carlo Conti sia uno dei pochi che vale nel palcoscenico televisivo e, grazie a lui, L'anno che verrà ha registrato 6,7 milioni di ascoltatori per la prima parte e 4,3 milioni per la seconda parte. Carlo Conti e L'anno che verrà hanno davvero fatto sfracelli ieri sera! Non si può dire che Marco Mengoni e Capodanno in musica abbiano riscosso lo stesso successo. Infatti, Capodanno in musica ha registrato 1,8 milioni di ascoltatori, numero nettamente inferiore. Quindi, non è bastato il bel visino di Marco Mengoni per attirare i telespettatori.

I migliori video del giorno

Possiamo dire che Carlo Conti e L'anno che verrà surclassano Marco Mengoni e Capodanno in musica.