Siamo vicinissimi ad Italia-Germania, partita che ha segnato la storia del calcio. Da sempre questa è la partita che gli italiani sentono di più, quella partita che fa salire l'adrenalina, quella partita che non ti permette di andare a dormire per tutta la rabbia o la gioia che emana. 

Tanti gli Italia-Germania che hanno fatto sorridere l'Italia intera, ma sappiamo bene che ogni gara ha una storia a sé.

Pubblicità
Pubblicità

La gara del 2 luglio sarà un quarto di finale che si giocherà a Bordeaux alle 21, con da una parte la folla tedesca ad inneggiare Ozil e compagni e dall'altra la montagna azzurra, entusiasti dopo l'incredibile vittoria contro la plurititolata Spagna.

Probabili formazioni Italia-Germania: Gomez il centro dei tedeschi, Pelle degli azzurri

Sarà interessante capire cosa determinerà maggiormente il risultato di questo Italia-Germania.

Pubblicità

Da entrambi i lati abbiamo come punta di diamante bomber fisici dallo spiccato senso del goal.

Mario Gomez da quando si è trasferito in Turchia al Besiktas si è rimesso a fare il Gomez, siglando nell'ultimo campionato turco 26 goal in 33 partite, laureandosi miglior marcatore del torneo. Nota positiva per il campionato italiano è che tornerà alla Fiorentina, visto che si è appena concluso il suo periodo di prestito turco.

Graziano Pellè avrà davanti il muro tedesco formato da Boateng e Hummels avendo quindi pane per i suoi denti per il gioco aereo. Dovrà giocare su Eder, molto più "piccolo" e veloce, facendo di sponda e permettendo all'italo-brasiliano di insinuarsi nella difesa tedesca. 

Per il resto, solito 3-5-2 per l'Italia, che non si lascia intimorire neanche dal grande peso di quest'Italia-Germania, mentre la Germania sceglie un 4-2-3-1, modulo mai cambiato fin'ora ad Euro 2016.

Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Hummels, Hector; Khedira, Kroos; Ozil, Muller, Draxler; Gomez. CT Low.

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Florenzi, Sturaro, Parolo, Giaccherini, De Sciglio; Pellè, Eder. CT Conte.

Le statistiche di Italia-Germania: tedeschi inviolati e con più possesso palla

Ad Euro 2016, Neuer non è stato ancora costretto a raccogliere la palla in fondo alla rete, con questo dato che ci fa capire non solo la solidità difensiva tedesca, ma anche il cinismo di questa compagine, che ha fatto registrare la più alta percentuale di possesso palla, il 69%. 

L'ultimo goal subito da Neuer in competizioni ufficiali (Mondiali o Europei) è quello siglato da Oscar durante i Mondiali in Brasile.

Sono 5 gli uomini tedeschi che non hanno mai saltato una partita ad Euro 2016 e, a giudicare dalle probabili formazioni, non salteranno neanche Italia-Germania: Neuer, Hector, Kroos, Ozil, Muller, che si sono mossi sempre in un 4-2-3-1 tanto caro al C.T.

Pubblicità

Loew.

La Germania è sempre stata capace di raggiungere la semifinale negli ultimi 5 Mondiali o Europei, dal 2006 ad oggi. Quindi, se Italia-Germania finisse in nostro favore, potremmo dire di essere i primi, da 10 anni a questa parte, ad eliminare i tedeschi da una competizione europea o mondiale prima delle semifinali.

L'Italia è riuscita a non subire goal in ben 19 partite sulle 37 totali giocate in tutta la sua storia agli Europei, comprese le partite disputate ad Euro 2016.

Pubblicità

Questo è un record assoluto e vede secondi, con 18 partite, proprio la Germania che però, a differenza degli azzurri, hanno disputato 10 partite in più agli Europei.

Sono due gli elementi per ora inamovibili della rosa azzurra: Barzagli e Bonucci. Questi 2, quando hanno giocato con Buffon e Chiellini, ad Euro 2016 non hanno ancora incassato il loro primo goal e speriamo non lo incassino in questo Italia-Germania.

Buffon e Barzagli sono gli unici in rosa ad aver alzato la Coppa del Mondo dei Mondiali 2016.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto