Ancora indiscrezioni dal mondo del Grande Fratello.



Stando a quanto riportato da tvblog la data d’inizio del programma dovrebbe essere martedì 25 febbraio. Originariamente, la data era stata fissata in giovedì 23 gennaio 2014, poi l’incendio che ha distrutto la casa del reality ha sconvolto i piani dei produttori.



Gli sforzi profusi non consentiranno, dunque, un inizio prima della fine di febbraio. In un primo momento si era sperato di riuscire ad anticipare ancora un po’ il ritorno del reality, magari nella prima metà di febbraio, ma evidentemente la ricostruzione della casa si sta rivelando più impegnativa del previsto.



Tra l’altro, sorprende, e non poco, anche il giorno prescelto, martedì.

Il Grande Fratello, salvo qualche rara eccezione, è sempre oscillato tra il giovedì e il lunedì.



Grande Fratello - Il reality e i Campionati Mondiali di calcio




Questa volta, come già detto in precedenza, la durata del programma e il numero dei partecipanti sarà sensibilmente inferiore rispetto a quelli delle ultime edizioni.



Si parla di un numero di concorrenti compreso tra 14 e 19 e di 16 puntate in prima serata su Canale 5. Ricordiamo che nell’edizione n° 12 del 2011-2012 i concorrenti furono 36 (più 3 invasori) e le puntate 24 (ma all’inizio dovevano essere 30, poi ridotte per il crollo dell’audience).



Proprio l’eccessiva lunghezza del programma, unitamente alla popolosità della casa, aveva allontanato una buona fetta di pubblico.



Il ridotto numero di concorrenti e di puntate si spiega, però, anche per un altro motivo e cioè col rischio di concomitanza e accavallamento con i prossimi Campionati Mondiali di Calcio in Brasile che inizieranno il 12 giugno 2014.

I migliori video del giorno





Gli autori, costretti a posticipare l’inizio del reality a causa dell’incendio, si sono trovati di fronte al rischio di accavallarsi in estate con il grande evento calcistico. Per questo motivo è previsto un format più striminzito e non si esclude la possibilità di prevedere addirittura due appuntamenti televisivi su Canale 5 in una sola settimana. Insomma, tanti segnali di rottura col passato.