Ennesima lettera dal carcere da parte di Fabrizio Corona che, tramite la madre Gabriella, torna a parlare e a raccontare le sue sensazioni dopo oltre un anno e mezzo di detenzione. Se inizialmente l'ex re dei paparazzi diceva di riuscire ad affrontare l'esperienza del carcere in modo sereno, riflettendo sui suoi errori e su come migliorare come persona, oggi Corona pare essere arrivato al limite della sopportazione. Dalla lettera inviata da Opera, dove si trova dal febbraio 2013, Fabrizio spiega di quanto sia diventata insopportabile la vita da recluso e si dice stanco di essere trattato come i peggiori boss mafiosi, senza aver fatto nulla di simile a quello che hanno fatto loro.

Fabrizio Corona dice di essere disposto a morire pur di avere giustizia 

Nel programma su La7 In onda, la scorsa sera è stata ospite la madre di Fabrizio Corona che ha spiegato quanto il figlio stia soffrendo la reclusione e la lontananza dal figlio Carlos. Nella lettera letta in diretta, Corona ammetteva di non ritenersi un santo e di essere consapevole di aver fatto molti errori, ma quello che sta subendo da parte della giustizia italiana per lui è davvero troppo. Fabrizio è addirittura arrivato a pensare che pur di avere giustizia sarebbe disposto a togliersi la vita, lanciando un grido di aiuto dal carcere di Opera. L'ex re dei paparazzi scrive che vorrebbe avere, come tutti quelli che hanno sbagliato, il diritto di essere rieducato, magari in qualche centro specializzato ma a lui questo non viene concesso.

I migliori video del giorno

Corona è stanco di essere trattato peggio di un boss della mafia ed ammette di non credere più nella buonafede dei magistrati che lavorano al suo caso.

Marco Travaglio conferma la richiesta della grazia per Fabrizio Corona 

Ospite della trasmissione era anche il giornalista Marco Travaglio, che ha confermato la sua idea su Corona e la richiesta partita nei giorni scorsi di concedergli la grazia. Hanno aderito "all'iniziativa" in favore di Fabrizio Corona, molti esponenti del giornalismo e del mondo dello spettacolo, ritenendo ingiusta l'eccessiva pena inflitta all'ex marito di Nina Moric, rispetto anche ad alcuni casi di cronaca molto più gravi.  Travaglio ha paragonato il caso di Corona alla recente assoluzione di Silvio Berlusconi, ritenendole due sentenze date usando due pesi e due misure. Insomma, tutti sembrano essere dalla parte di Fabrizio Corona ed in favore di una sua imminente liberazione; riusciranno i suoi avvocati a calmare Fabrizio e a distoglierlo dalle "cattive intenzioni" espresse nella lettera?