Lunedì sera è andata in onda su Canale5 la seconda puntata di Squadra Antimafia 6, la fortunata Serie TV che riesce ad incollare agli schermi milioni e milioni di italiani. La trama appassiona sempre più e i vari personaggi che si avvicendano, da Calcaterra a Lara Colombo, da Rosy Abate (ormai ridotta in un ospedale psichiatrico) a De Silva, riescono sempre a regalare grandi emozioni. Ecco il riassunto di quanto accaduto, in estrema sintesi. La seconda puntata si apre con De Silva impegnato in Montenegro in una sanguinosa operazione nella quale riesce a conquistare delle armi da spedire a Catania.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Calcaterra e i suoi uomini continuano ad investigare sulla Crisalide, con Pietrangeli impegnato in carcere a carpire informazioni preziose da Don Carmine. E' proprio sotto la doccia che conosce la crudeltà di quest'ultimo, che fa uccidere dai suoi scagnozzi un "infame", reo di aver passato delle informazioni ai nemici.

Veronica Colombo, intanto, continua a "lavorare" per favorire l'ascesa criminale della famiglia Ragno, attraverso la concessione di licenze per i giochi. De Silva chiede proprio a lei e alla famiglia Ragno di preparare un attentato. Ettore Ragno va a prendere le armi in un capannone con il cugino Saro, ma la Squadra Antimafia irrompe e dà luogo ad una sparatoria nella quale i due esponenti della famiglia Ragno riescono però a farla franca e a scappare. Calcaterra e i suoi successivamente si accorgono che al carico sequestrato manca all'appello del tritolo e che tutta l'operazione era stata architettata da De Silva per il suo attentato. Veronica Colombo riesce a convincere Ettore Ragno ad andare avanti nell'operazione, nonostante sia latitante. Calcaterra riesce a scovare il proprietario del furgoncino sul quale è stato caricato il tritolo, che gli indica dove è stato portato.

I migliori video del giorno

Veronica Colombo confessa alla sorella Lara che la bomba sarà fatta esplodere alle ore 16 in centro. Calcaterra, salvato da Arcieri, un ex agente dei servizi segreti, e la Duomo riescono ad evitare la strage facendo sfollare la piazza piena di studenti. Nicola Ragno irrompe in casa di Veronica Colombo rinfacciandogli di essere la spia della Duomo, ma muore dopo una colluttazione. De Silva cercherà poi di aiutare l'ex sindaco di Baia d'Angelo ad uscirne pulita anche da questa faccenda e fa ritrovare il suo cadavere nel proprio magazzino di frutta e verdura, simulando una sparatoria. Ettore Ragno non si capacita però della morte del fratello e cerca di capire davvero cosa è successo: nasce una relazione con Veronica Colombo. Le indagini sulla Crisalide, intanto, passano ai Servizi Segreti. Una sconfitta per Calcaterra e la sua squadra. E De Silva? Scoperta l'esistenza di Arcieri, ne architetta un'altra delle sue e va a trovare Rosy Abate. E ora un'altra settimana di attesa per la terza puntata di Squadra Antimafia 6. Cosa succederà nel prossimo episodio?