Morgan abbandona XFactor 2014 e poi torna: tutto secondo le previsioni che, in taluni casi, potrebbero sembrare far parte di un copione già scritto. A pensar male si fa peccato ma, guarda caso, ci si "azzecca" sempre. Se X-Factor 8 fosse un fatto di cronaca seria, potremmo associare Morgan a mo' di Schettino che, fiutando la nave che affonda, la abbandona quasi per primo (insieme agli aspiranti cantanti eliminati, i "passeggeri distratti"), si mette su una scialuppa di salvataggio al sicuro e si gode lo spettacolo in prima fila di quel gigante che fu e che piano piano scompare, lontano dalla bagarre mediatica.

Ma stavolta i richiami sono serviti e lo Schettino di Sky è tornato a bordo dalla porta di servizio per poi apparire, nella puntata di ieri 21 novembre, come se nulla fosse: un po' di stupore per la puntata di X Factor che inizia senza di lui, ma con gli altri tre giudici al timone del reality: Mika, Victoria Cabello e Fedez.

Lui appare sul palcoscenico dietro ad un pianoforte e si esibisce in un brano che, restando in tema, rende la serata ancora più angosciosa. Per la cronaca, ormai passata in secondo piano, il gioco è proseguito con la doppia eliminazione di Riccardo e di Vivian.

Morgan, perché ha abbandonato XFactor 2014? E perché è tornato?

E allora torniamo indietro di una settimana, quando Morgan aveva tuonato: "Lascio X-Factor per sempre". Lascia perché X Factor 2014 si è rivelato un flop, "una nave che affonda" e chi l'abbandona per prima ha il posto assicurato tra i naufraghi. Continuare sulla strada dell'insuccesso, invece, rovinerà il bel curriculum, senza possibilità di omettere l'"esperienza lavorativa 2014".

Quella poltrona che ha svoltato la carriera di Morgan, di colpo diventa il vicolo cieco della sua popolarità.

I migliori video del giorno

E, allora, anziché affondare tutti insieme, c'è la scappatoia delle "regole del gioco che non vanno più bene": quelle stesse regole che hanno permesso ai cantanti di Morgan di vincere 5 edizioni su 7 di XFactor versione Italia, adesso diventano inadeguate. Per onestà intellettuale, prendersela con le regole è stato il colpo di spugna usato anche nei programmi Rai o Mediaset, quando lo share va male.

Ma, passato "il momento di conflitto" che Morgan ha vissuto nella puntata di una settimana fa, il "De Falco di turno" deve avergli fatto notare la cifra da pagare per l'abbandono della nave da versare a Sky: per come si erano messe le cose, stavolta sarebbe stato più coraggioso fare come Schettino.