Il servizio mandato in onda da "Report" sulle frequenze di Raitre lunedì sera, in cui sono stati mostrati i metodi brutali con i quali alle oche vengono strappate le piume con violenza, procurando gravi ferite e spesso la morte degli animali per produrre piumini dell'azienda Moncler, sta continuando a suscitare reazioni e duri colpi alla reputazione del noto marchio di abbigliamento. Dopo le proteste e lo sdegno dei consumatori, anche i personaggi dello spettacolo sono "scesi in campo" per boicottare Moncler e schierarsi al fianco delle povere oche torturate.

Tantissimi Vip, infatti, utilizzando i social - network hanno manifestato la loro rabbia verso i metodi utilizzati per realizzare piumini invernali che, secondo l'inchiesta di "Report", non rispetterebbero le norme di tutela degli animali. Le prime a schierarsi in difesa delle oche sono state Selvaggia Lucarelli e Rossella Brescia, le quali hanno pubblicamente affermato che non acquisteranno mai più prodotti firmati dalla nota azienda di abbigliamento invernale. A loro, sia tramite Twitter che Facebook, si sono uniti altri volti noti della televisione e dello spettacolo come Fabio Canino e Cristina Plevani. Dunque, un vero e proprio "partito" anti - Moncler formato da numerosi personaggi pubblici, i quali hanno chiaramente manifestato la loro volontà di non comprare, ne utilizzare più piumini realizzati con metodi illegali di spiumatura. Ma c'è anche chi ha fatto qualcosa in più.

Andrea Carpinteri, attore di Serie Tv, tra le quali "Rex", ha realizzato e postato online un video in cui si mostra mentre, forbici alla mano, taglia e distrugge il suo piumino Moncler, prima di gettarlo nell'immondizia. Non c'è che dire, il servizio della trasmissione di Milena Gabanelli sta facendo discutere e soprattutto sta scatenando forti polemiche verso l'azienda di abbigliamento, finita nell'occhio del ciclone per presunti maltrattamenti verso le oche.

Il titolo in Borsa di Moncler ha già risentito pesantemente di questa situazione, avendo perso in poche ore circa il 4.8%. Ad ogni modo, la società gestita da Remo Ruffini, con un comunicato ufficiale ha smentito categoricamente qualsiasi legame con le pratiche violente di spiumamento delle oche mostrato nel servizio di "Report", ricordando come Moncler utilizzi piume che vengono da fornitori qualificati che usano metodi legali che rispettano la tutela degli animali, non ricorrendo, dunque, ad alcuna forma di maltrattamento o violenza.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!