La pausa natalizia di Uomini e donne non è un bene, sia per le notizie che scarseggiano altrettanto per i protagonisti che nel pubblicare frasi o canzoni per il web non lasciano intendere il pensiero diretto. Se ieri abbiamo parlato di un possibile addio del corteggiatore argentino Fabio Colloricchio, oggi dedichiamo ancora attenzioni al trono della siciliana Teresa, ma spostiamo le attenzioni su un altro suo corteggiatore.

Salvatore Di Carlo, il portiere tesserata dalla società sportiva Udinese Calcio è uno dei ragazzi più amati dal popolo di Uomini e Donne, sarà per la sua bellezza o per la sua simpatia, fatto sta che sta diventando sempre più irresistibile.

Dalla sua parte però, oltre all'unicità ha anche la semplicità, visto che nonostante la fama che sta acquistando vola sempre basso. Oltretutto non manca qualche frase da lui pubblicata, rivolta chissà a chi, o qualche simpatica foto mentre mangia una bistecca argentina con tanto di frase: "perché noi la carne argentina la mangiamo", rivolta tutta al rivale Colloricchio. Salvatore oggi è una grande identità, se Teresa non dovesse sceglierlo non è che non sarebbe un dramma, di più, ma appunto per questo è apparso sulla fan page un suo sfogo.

Uomini e Donne news: il duro sfogo di Teresa Cilia su Facebook

Sulla pagina di Teresa i fan ormai sono arrivati circa a quota 134 mila, ma la maggior parte non fanno che litigare o inventarsi segnalazioni a discapito dei corteggiatori. Le admin ci tengono a precisare che Teresa sta facendo un percorso sincero con tutti e tre i corteggiatori proprio per capire chi tra loro può darle qualcosa di vero, ma soprattutto per arrivare alla fine e fare una scelta vera.

I migliori video del giorno

Inoltre, è arrivato anche l'appello nei confronti dei sostenitori che non fanno altro che litigare, ovviamente c'è chi va per Salvatore, chi per Fabio e chi per Vincenzo, e tale "rivalità" sta scatenando una vera guerra tra fanpage. A nostro parere la tronista sa quello che fa, e tra rumors e segnalazioni sceglierà chi le farà battere il cuore.