Belén Rodriguez ora è anche una cantante: debutta direttamente al numero 11 della classifica di iTunes il brano inciso dalla show girl argentina 'Amarti è folle', che fa parte della colonna sonora del suo film ora al cinema 'Non c'è due senza te', con Fabio Troiano e Dino Abbrescia. Il pezzo, scritto da Fortunato Zampaglione, sta riscuotendo un successo imprevisto: "María Belén ha una bellissima voce e io le sono grato perché ha creduto in questa canzone", ha dichiarato l'autore entusiasta.

Come cantante, l'argentina ha deciso di tornare alle origini, alla sua storia famigliare, scegliendo di adottare il suo nome di battesimo per esteso (María Belén) e recuperando memorie della sua infanzia e del rapporto con il padre Gustavo, cementato proprio grazie alla comune passione per la musica. "Cantare accorcia le distanze con mio padre", ha confessato la Rodriguez che vive da anni in Italia, lontana dai genitori rimasti in Argentina.

Un timbro dolce e sensuale, quello di Belén, che ritorna alla tradizione melodica della sua terra, ma senza rinunciare alla sua lingua d'adozione, l'italiano.

E mentre Belén (anzi, d'ora in poi María Belén) si apre alla possibilità di una nuova carriera, aggiungendo un nuovo tassello alla sua avventura professionale, gli affari di cuore sembrerebbero navigare in acque agitate. Sta, infatti, rimbalzando in questi giorni una notizia lanciata dal sito Dagospia secondo cui l'argentina più amata d'Italia sarebbe in crisi con il suo Stefano. Si tratta soltanto di un'illazione, probabilmente un ennesimo infondato pettegolezzo. Ma quel che è vero è che Stefano De Martino s'è recato a Sanremo senza la sua metà, accompagnato dal cognato Francesco Monte, rimasto solo dopo la partenza di Cecilia Rodriguez, la sorella minore di Belén, per l'Isola dei Famosi, dove la giovane è stata confinata a Playa Desnuda insieme al modello francese Brice Martinet, con cui pare abbia legato parecchio. Chissà che i due cognati non abbiano approfittato del tempo trascorso insieme per spalleggiarsi e far fronte comune contro le malelingue.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto