Finalmente la verità verrà a galla e Francisca Montenegro non avrà pietà per il temibile Fernando. Quello che si aguravano tutti avverrà molto presto: le malefatte del marito di Maria saranno alla luce del sole e la matrona di Puente Viejo prenderà una decisione terribile.

La triste sorte di Maria

Nel mese di maggio, vedremo Maria incinta. Fernando Mesia in un primo momento ne sarà entusiasta, vista la sua voglia di avere un erede da crescere sotto le sue direttive. Qualche tempo dopo però, comincerà a sospettare che il figlio sia in realtà di Gonzalo, dati i precedenti che ci sono stati con Maria. Accecato dalla gelosia, non crederà a nessuno e deciderà di denunciare la moglie per adulterio.

La povera Maria rischierà di finire in carcere ma, dato che è incinta, le verrà concesso di terminare la gravidanza in convento. A questo punto, Gonzalo e Mariana si muoveranno per salvarla, ricorrendo all'influenza di donna Francisca. I due le racconteranno dell'abuso di Fernando e delle ripetute violenze avvenute sotto il suo stesso tetto. Francisca, che come sappiamo è legatissima a Maria, non avrà dubbi sul fatto di vendicarsi di Fernando.

Fernando verrà ucciso?

Francisca Montenegro non fa sconti a nessuno. Preparerà infatti un piano diabolico per punire Fernando. Dopo avergli fatto ritirare la denuncia in modo da liberare Maria, gli farà firmare l'annullamento del matrimonio. Finalmente Maria potrà vivere libera la sua vita. Non soddisfatta, Francisca ordinerà la morte di Fernando.

I migliori video del giorno

A dispetto del destino, non si sa se l'uomo morirà, in quanto il cadavere non verrà mai trovato. Nel frattempo, un altro amato personaggio uscirà di scena. Stiamo parlando di Rita, che verrà strangolata da un innamorato respinto. Questa ennesima morte sembra confermare la maledizione che si è abbattutta sulla famiglia dei Buendia. Che cosa succederà ancora? Altri personaggi avranno una sorte così tremenda? Per saperlo e rimanere aggiornati sui prossimi sviluppi, cliccate il tasto 'Segui' che trovate in alto accanto al titolo dell'articolo.