I guai per Charlie Sheen sembrano non finire mai. Dopo la scioccante rivelazione alla trasmissione americana “Today” della sua sieropositività, ecco che ora l' attore rischia di incappare in un lunghissimo processo. Andiamo con ordine: è risaputo che l'attore non abbia mai avuto la fama del buono, anzi, la sua vita è stata spesso accostata quella del tipico divo “bello e maledetto”.

Come per la maggior parte di questi personaggi, non è difficile indovinare il mix che lo contraddistingue, ovvero sesso, droga e alcol e Sheen ha sempre amato gli eccessi. Sono inoltre noti, nell'ambiente Hollywoodiano, i suoi festini privati a base di sesso (spesso con pornostar e prostitute), sostante stupefacenti e abuso di alcol.

Le contraddizioni

Dopo aver dichiarato di aver contratto il virus dell' HIV a causa, probabilmente, di un rapporto non protetto, e di essere a conoscenza del proprio stato di salute già da ben 4 anni, ora rischia, a causa dell' intervista contraddittoria, di incappare in una serie di denunce.

Nell'intervista, infatti l'attore ha prima dichiarato di aver mantenuto sempre un atteggiamento "attento" nei rapporti intimi con le proprie partner dopo la scoperta della malattia.

Successivamente però ha fatto marcia indietro, dichiarando che sì, qualche rapporto non protetto lo aveva avuto, ma che loro sapevano. Ha poi aggiunto, infine, che i medici ritenevano improbabile che potesse trasmettere il virus, perché le medicine che assumeva non lo rendeva possibile.

Le ex furiose

Insomma, un guazzabuglio che giustamente ha attirato su di sé le ire delle ex, che non sono state con le mani in mano. Al momento, infatti, sono già sei le donne che hanno minacciato di procedere per via legali contro Sheen, e la loro identità è al momento ancora tenuta nascosta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Le accuse delle donne sono pesanti, vorrebbero portare Charlie in tribunale per stress emotivo, frode e trasmissione colposa di una malattia a trasmissione sessuale. Quest'ultima sarebbe l'accusa più grave, anche perché in America è equivalente all'omicidio colposo.

La testimone scomoda

La posizione dell' attore è fortemente a rischio. Una donna ha dichiarato che già in passato l'attore e la sua compagna di allora (Brooke Mueller), si erano rivolti a lei per procurargli delle prostitute. Sembrerebbe che Sheen elargisse una somma extra alle prostitute per avere con loro rapporti non protetti.

Infine, la donna avrebbe dichiarato che, in base a questi comportamenti, potrebbero addirittura essere "dozzine" le ragazze che l'attore potrebbe aver infettato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto