Le anticipazioni delle puntate di Un Posto al Sole che andranno in onda dal 9 al 13 novembre ci rivelano che la soap opera partenopea non smette di regalare grandi emozioni ai suoi fedeli telespettatori. Infatti, il ritorno di Maddalena manda in crisi il matrimonio di Silvia e Michele che discutono in modo aspro. Ma non è finita qui: Patrizio vorrebbe l'aiuto del padre per salvare il ristorante di Omar e mette a punto un piano. Vediamo nel dettaglio cosa succederà durante la prossima settimana.

Salvatore jr è figlio di Michele?

Michele è in ansia: vuole salvaguardare la gravidanza della moglie ma è preoccupato per il ritorno di Maddalena.

Dopo uno scontro con Silvia, il giornalista decide di andare da Maddalena per sapere se il figlio è suo. Silvia inizia a nutrire forti dubbi sul marito, così senza pensarci troppo decide di prendere il coraggio a due mani e affrontare Maddalena, ma l'incontro con la donna e con il piccolo Salvatore la farà piombare in uno stato di angoscia.

Mentre Filippo pare intenzionato a far tornare Renato ai cantieri, Roberto pensa di aver un asso nella manica ma presto riceverà una delusione molto forte sul campo lavorativo che gli farà capire come Marina sia importante per lui. Miriam prova ad avvicinarsi ancora di più al tycoon ma si rende conto del suo forte legame con la Giordano. Il Ferri decide di affrontare la ragazza in mood schietto.

Il piano di Patrizio

Intanto, Patrizio vuole avvicinarsi ad Amal, ma si rende conto che se il ristorante di Omar chiuderà lui non avrà più occasione di stare accanto alla ragazza, così mette a punto un piano per salvare il locale etnico.

I migliori video del giorno

Il ragazzo vorrebbe che il padre cucinasse per 50 clienti, ma vuole tenere il portiere di Palazzo Palladini all'oscuro fino all'ultimo minuto.

Se Patrizio capisce che ci vorrà del tempo per conquistare Amal, Guido orami non sa più comportarsi con Mariella, che sembra tenere in mano le fila della loro relazione. Infine, una grossa novità è in arrivo per Niko: Manuela farà il modo di portare, ancora una volta, l'agitazione nella vita del ragazzo.