Si può amarla, si può odiarla, ma bisogna rispettarla. Gomorra, fin dalla sua prima messa in onda su Sky un paio di anni fa, ha generato un successo a livello internazionale. Il telefilm, tratto dall'omonimo libro di roberto saviano, è stato esportato in più di 100 paesi nel mondo e si appresta ora ad approdare anche negli Stati Uniti, dove promette di fare ulteriori proseliti. Lo show sarà trasmesso sul canale Sundance TV.

Intanto, non mancano le continue forti critiche alla fiction italiana ambientata tra Napoli e Roma. Del resto, protagonisti della storia sono criminali spietati e senza cuore. Un telefilm in cui il buono non esiste, un viaggio ed una discesa verso il male assoluto. Questo è Gomorra, la rappresentazione della cattiveria umana ai massimi livelli.

Gomorra: rispondeRoberto Saviano

Roberto Saviano, autore del libro Gomorra, ha risposto recentemente alla domanda di un ragazzo, Patrick di Bolzano.

Quest'ultimo ha chiesto alla redazione di Repubblica TVse il telefilm di Gomorra, visto l'enorme successo, non rischia di rendere il crimine attraente. Saviano ha detto: "Non credo che il successo di Gomorra possa mistificare la criminalità. Al contrario. L'obiettivo di Gomorra, quando ho deciso di scrivere questa serie ... E' stato quello di raccontare quello che non viene mai fatto vedere in TV; ciò che raramente finisce nei cinema e che sfiora spesso i documentari.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

Cioè il meccanismo criminale. Senza raccontare il bene. Senza mai far identificare il telespettatore in un eroe positivo o nella possibilità di una fuga da quel male. Al contrario, noi abbiamo voluto costruire, per la prima volta, il punto di vista esclusivamente del mondo criminale, per dimostrare quanto sia simile al modo di pensare del potere ... Il successo di Gomorra, così forte e inaspettato, ha diffuso in qualche modo,la conoscenza di questi meccanismi.

E' chiaro quindi che viene visto anche come intrattenimento ... Io non mi sono mai posto un problema soltanto etico o didattico, ma qualunque sia la ragione ... Si arriva sempre a quel punto: capire le dinamiche, conoscere i linguaggi, scendere più a fondo. Il compito di un'opera d'arte è questo,e questo abbiamo volutorealizzare...". Per aggiornamenti su questa ed altre serie TV, cliccate Segui.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto