Quella sfilata con l'abito osé in occasione del Festiva del Cinema di Venezia ha diviso l'opinione pubblica. Feroci le critiche rivolte alla modella Giulia Salemi. La ventitreenne ha deciso di indossare un abito del tutto particolare. Un vestito che dava poco spazio alla fantasia e metteva in risalto le parti intime dell'ex concorrente di Miss Italia 2014. In buona sostanza la piacentina ha sfilato quasi nuda. La modella ha regalato anche qualche dettaglio piccante agli sconcertati spettatori.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

Qualche "ciuffo" di troppo in evidenza ha provocato l'indignazione social. Non sono mancate durissime prese di posizioni con parole pesanti rivolte alla modella emiliana. Quest'ultima si è difesa affermando che ha indossato il vestito per ricambiare un favore ad un amico stilista.

La sfilata di Giulia Salemi ha provocato la reazione anche di chi solitamente ama l'esibizionismo ma spesso viene messa alla berlina ed etichettata come pessimo esempio. Questa volta le attrici hard hanno "alzato la voce".

Starlette in vetrina: noi criticate ed emarginate

Priscilla Salerno è tra le star dell'eros più conosciute al mondo. La salernitana è reduce dall'impegnativo week-end del "Bergamo Sex" dove ha ricevuto l'ennesimo prestigioso riconoscimento. Di recente l'avvenente attrice ha conquistato la ribalta televisiva con il documentario "My Crazy Life" . Priscilla è amatissima anche negli States (fa la spola tra Verona e Miami). La star dell'eros era la madrina del Bergamo Sex  dove ha esibito con eleganza la sua sensualità.  Non da meno sono state le altre colleghe. "Ormai il Festival di Venezia si è ridotto ad una sfilata di persone in cerca di visibilità - spiega in esclusiva Priscilla Salerno a Blasting News: "Noi star dell'eros spesso veniamo crocifisse e apostrofate in malo modo per l'attività che svolgiamo".

I migliori video del giorno

"Ho indossato al Festival un abito elegantissimo"

"Molte volte siamo emarginate e non ci è permesso di raccontare le nostre esperienze in tv o in eventi di rilievo. Onestamente sono indignata per quanto ho visto al Festival di Venezia". Priscilla Salerno ricorda la sua personale esperienza al Festival. "Anche io ho partecipato al prestigioso evento in occasione della presentazione del film 'Le Badanti'. In tanti mi attendevano al varco e io mi presentai con un abito elegantissimo. Non amo la volgarità e soprattutto ritengo che non tutte possano permettersi di indossare determinati abiti. Troppe vogliono imitare Belen ma come lei non ce ne sono altre". Con un pizzico di ironia Priscilla sottolinea che forse la modella ha sbagliato evento. "Magari voleva presentarsi al "Bergamo Sex" o magari sognava di girare un film hard. Se vuole può girare in una delle mie produzioni anche se personalmente penso non abbia il physique du role".