La nuova stagione di "Uomini e Donne" è partita con le prime registrazioni, e a partire dal 12 settembre sarà nuovamente in onda dal lunedì al venerdì su Canale 5. C'è grande curiosità intorno all'inedita versione del Trono Gay, che vede come protagonista #Claudio Sona, primo omosessuale ad approdare al programma di Maria De Filippi. #Tina Cipollari è stata intervistata da Gay.tv e ha espresso la sua opinione sulle prime registrazioni riguardanti il nuovo tronista gay, elogiando il ragazzo, il modo in cui la conduttrice sta portando in televisione questa grande novità e svelando di avere avuto, in passato, un'infatuazione piuttosto "insolita".

Tina Cipollari felice per il Trono Gay

La storica opinionista di "#Uomini e donne" non ha nascosto la sua felicità per il debutto del Trono Gay. In particolare, Tina Cipollari ha dichiarato che sperava da tempo che prima o poi l'amore omosessuale potesse approdare in televisione, come aveva affermato diverse volte in interviste precedenti. Subito dopo, la "vamp" di Viterbo ha elogiato Maria De Filippi e il modo in cui ha organizzato e presentato la nuova versione del programma. Secondo Tina, la conduttrice lombarda ha confermato per l'ennesima volta di essere "una donna intelligentissima", occupandosi con assoluta normalità del percorso di Claudio Sona, senza cadere in facili sensazionalismi, ma comportandosi con "la massima naturalezza". Proseguendo nella sua riflessione, la concorrente di "Pechino Express" si augura che il Trono Gay possa essere d'aiuto alla nostra società per combattere il fenomeno dell'omofobia.

Tina Cipollari, però, non smette mai di sorprendere e, con la schiettezza che l'ha sempre contraddistinta, a Gay.tv ha svelato un retroscena piuttosto curioso sulla sua vita sentimentale.

I migliori video del giorno

Difatti, l'opinionista di "Uomini e Donne" ha rivelato che qualche anno fa si è innamorata perdutamente di un ragazzo. Peccato per lei, però, che quel giovane fosse omosessuale. Concludendo, la bionda viterbese ha ribadito la sua vicinanza e amicizia col mondo gay, ricordando come, insieme a Gianni Sperti, spesso si rechi ad eventi e feste organizzate presso i cosiddetti locali gay-friendly di Roma.