Continua l'appuntamento in prime time su Canale 5 con la fiction Squadra Antimafia 8 Il ritorno del boss, di cui ieri 28 ottobre è andata in onda l'ottava puntata in prima tv assoluta. Anche in questo caso non sono mancati i colpi di scena a dir poco clamorosi che hanno reso la trama ancora più avvincente e irta di nuovi colpi di scena clamorosi.

Riassunto Squadra Antimafia 8 del 28-10

Nel dettaglio il riassunto ufficiale dlel'ottavo episodio rivela che la squadra continua ad essere sulle tracce di De Silva, senza sapere che nel frattempo quest'ultimo ha cominciato a stipulare degli accordi segreti con suo padre Reitani: i due hanno dato il via ad una collaborazione che prevede la vendita dell'uranio e per farlo si sono serviti di un intermediario israeliano arrivato in Italia.

Tuttavia Anna per scoprire la verità decide di ricorrere al lavoro dei servizi segreti, dai quali scoprirà chi è questa persona che sta aiutando la coppia Reitani-De Silva nell'affare dellì'uranio. Alla fine la Duomo riuscirà ad avere la meglio e infatti gli uomini di Anna Cantalupo interveranno proprio durante un incontro tra De Silva e Hassan: quest'ultimo verrà catturato in tempo mentre De Silva scapperà nuovamente via.

Nel frattempo vedremo che la Bertinelli continuerà ad indagare su Rosy Abate e questa volta chiedrà a sua mamma di dirle tutta la verità sulla mafiosa sicilana: la donna le dice che in passato ha avuto una relazione d'amore con Nardo Abate, da cui è nata proprio lei. Di conseguenza da questo ottavo episodio della fiction abbiamo appreso che Rosy è la zia della Bertinelli e le ha lasciato anche qualcosa in eredità.

I migliori video del giorno

Streaming Squadra Antimafia 8 ieri ottava puntata

Se ieri sera 28 ottobre non avete potuto seguire l'ottava puntata di Squadra Antimafia Il ritorno del boss in tv, vi ricordiamo che potete rivederla in replica streaming online sul sito web VideoMediaset.it, di cui potete scaricare anche l'app gratuita per cellulari e tablet, così da rivedere la fiction dovunque vi troviate, senza dover utilizzare per forza il pc.