E' andata molto bene anche in termini di ascolti la quarta puntata della nuova edizione del "rischiatutto", in onda ieri sera su Rai 3 e condotta come sempre dal bravissimo fabio fazio.

E' stato registrato infatti un ascolto pari a 2.841.000 telespettatori pari all'11,2% di share: numeri davvero confortanti, che si avvicinano molto a quelli raggiunti al termine della prima puntata dello scorso 27 ottobre quando i telespettatori presenti di fronte al piccolo schermo furono ben 3.501.000. Dunque un successo che sta proseguendo e che conferma la scelta vincente da parte dell'azienda televisiva di Viale Mazzini di riproporre a distanza di 42 anni il quiz più importante della storia della nostra televisione.

Ospiti Cochi e Renato

Nella puntata di ieri sera erano presenti in qualità di "materia vivente" del tabellone centrale del gioco i comici Cochi e Renato, che al termine della seconda fase del quiz hanno dato vita ad alcuni esilaranti momenti di comicità, riproponendo sketch storici che hanno intrattenuto negli anni passati milioni di telespettatori. Presenti in studio anche due dei tre figli di Mike Bongiorno, Niccolò e Michele, la campionessa di pallavolo Francesca Piccinini, Fabio Volo, Annalisa e il conduttore di Tv Talk Massimo Bernardini.

Il nuovo campione

Al termine di una gara all'insegna di quei "colpi di scena" che tanto piacevano al compianto Mike Bongiorno, ha trionfato il livornese Michele Parisi che rispondeva su domande relative alla Divina Commedia di Dante Alighieri.

I migliori video del giorno

Il giovane 25enne, neolaureato in Giurisprudenza, ha vinto la ragguardevole cifra di 144mila euro tenendo i telespettatori con il fiato sospeso sino a pochi secondi dal tempo consentito. Parisi ha effettuato un'importante rimonta durante le domande del tabellone, poichè era in netto svantaggio rispetto al precedente campione in carica Armando Vitolo e all'altra concorrente Lara Tolomelli. Appuntamento, dunque, a giovedì prossimo 24 novembre per un'altra entusiasmante puntata della nuova edizione del Rischiatutto.