La giornalista Cristina Fantoni, del Tg La7, è caduta in diretta ieri mattina, in occasione della trasmissione televisiva 'L'aria che tira'. Niente di grave comunque per Cristina, che si è subito rialzata e, sorridendo, ha spiegato che si è trattato di uno scivolone. Molti telespettatori si sono resi conto che, nonostante il sorriso, la giornalista era un po' esausta e impacciata.

Cristina Fantoni: 'È colpa del referendum'

Episodio curioso e inaspettato, ieri mattina, durante il programma 'L'aria che tira'. Cristina Fantoni è improvvisamente caduta. Molti hanno subito pensato a un malore ma la stessa giornalista li ha subito rassicurati, affermando che si è trattato di un semplice scivolone.

La Fantoni si è poi scusata con il pubblico, dicendo con una sottile ironia: 'È colpa del referendum'. Il video della caduta ha subito fatto il giro del web. Preoccupata anche la conduttrice Myrta Merlino, che si è subito voluta sincerare delle condizioni della collega. Cristina ha tranquillizzato tutti e con ironia ha imputato il buffo episodio al prossimo referendum costituzionale.

Cristina Fantoni è stata, dunque, la protagonista di un siparietto estemporaneo durante 'L'aria che tira', tra la notizia sul tonfo dei mercati e una nota sulla situazione politica. Prima le parole, poi il ruzzolone. Per fortuna la Fantoni è rimasta indenne ma ha suscitato l'ironia del popolo del web.

'L'aria che tira' torna a far parlare di sé

'L'aria che tira' è una trasmissione di approfondimento su La7 che va in onda ogni giorno alle 11.

Lo scorso ottobre, però, il programma è stato attaccato dal M5S. I grillini avrebbero invitato le aziende che finanziano 'L'aria che tira', con le loro pubblicità, a boicottare il programma. Il motivo? La trasmissione farebbe 'disinformazione' verso il M5S. Sul web, perciò, sono state postate frasi per incentivare la gente a non acquistare i prodotti delle aziende che, con le loro réclame, sostengono il programma su La7.

Chissà come i pentastellati avranno reagito alla caduta di Cristina Fantoni? Forse si saranno messi a ridere come molti internauti.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!