Da qualche giorno alcuni malviventi si stanno aggirando a casa sua e della moglie con scopi ancora da chiarire. Le azioni intimidatorie sono iniziate una settimana fa circa, quando hanno rotto il vetro della macchina di lei. Ma non si sono fermati qui. I malintenzionati hanno cominciato a introdursi sistematicamente di notte nella loro abitazione. La paura di arrivare ad azioni ancor più pericolose contro lui e la moglie lo ha portato a rendere nota l'intera, terribile vicenda.

L'annuncio di Celentano: 'Alcuni intrusi sono entrati in casa mia'

adriano celentano e sua moglie Claudia Mori stanno vivendo giorni di terrore a causa di alcuni malviventi che si stanno introducendo di notte nella loro abitazione. Il celebre cantautore ha deciso di raccontare tramite il suo blog ufficiale quanto sta succedendo nella sua casa di Galbiate da quasi una settimana.

Celentano ha scritto che ormai da qualche tempo 'avvengono alcune intrusioni di sconosciuti, individuati in numero di 6, più la presenza di un altro individuo all'esterno che pare sorvegliare'. Il celebre cantautore ha pubblicato nel dettaglio l'intera vicenda. I malviventi hanno rotto il vetro della macchina di sua moglie Claudia Mori la settimana scorsa senza rubare nulla. Da quel momento hanno cominciato la loro escalation di azioni minacciose e intimidatorie contro i due coniugi.

Telecamere riprendono i malviventi: scatta la denuncia contro ignoti

L'ex attore ha spiegato che gli intrusi che si sono introdotti in casa sua 'sono stati ripresi dalle nostre telecamere mentre si aggiravano in maniera sospetta e organizzata'.

I video sono stati prontamente consegnati ai Carabinieri di Olginate, in provincia di Lecco, facendo scattare immediatamente le denunce contro questi sconosciuti che, racconta Celentano, sono stati addirittura 'sorpresi dalla nostra vigilanza diurna e notturna che li ha costretti alla fuga'. Celentano ha paura che 'questi malviventi stiano cercando di arrivare a me e a Claudia, sorvegliando i nostri movimenti' e perciò ha scelto di denunciare il fatto rendendo pubblica la situazione di grave pericolo che stanno attraversando.

Segui la nostra pagina Facebook!