Messenger e Instragram uniscono le proprie chat ed entro il 2022 la stessa sorte potrebbe toccare anche a Whatsapp, che si collegherebbe alle altre due app per formare un unico grande insieme di applicazioni dedicate al mondo della messaggistica. Nulla di certo al momento, solo supposizioni, ma si starebbe lavorando per un'unificazione generale. A rivelarlo è il sito americano 'The Verge', secondo cui è in atto una vera e propria trasformazione nell'ambito della comunicazione via smartphone e computer tramite l'unione di queste diverse piattaforme social.

Instagram e il suo nuovo modo di inviare messaggi

L'annuncio dell'unione delle chat è arrivato direttamente agli utenti e ai fruitori della app di messaggistica collegata a Facebook e all'app dedicata, in particolar modo, alla condivisione di foto. In questi giorni, infatti, moltissimi abituali utilizzatori di Instagram si sono visti recapitare sul proprio smartphone, targato Android o Apple, la richiesta di aggiornamento dell'app. Tutto ciò al fine di usufruire di un "nuovo modo di inviare messaggi", ovvero avere la possibilità di chattare direttamente con gli amici che usano Facebook e in particolare l'applicazione di messaggistica ad esso collegato, cioè Messenger.

Le novità principali del collegamento tra le chat delle app

Questa unione, scrivono da 'The Verge', comporterà alcuni cambiamenti e novità interessanti. Il primo, per quelli che hanno aggiornato l'app, è che quando riceveranno messaggi diretti da Instagram, comparirà loro l'icona di Messenger. La seconda è che cambierà l'interfaccia grafica dell'applicazione di foto.

Essa sarà particolarmente colorata, con i messaggi del mittente che potranno mutare tra il blu e il viola mentre si scorre. Sarà disponibile, inoltre, una lunga serie di emoji. L'ultimo cambiamento riguarda la possibilità di assegnare una 'reaction' al messaggio che si riceve e, selezionandolo, rispondervi in maniera diretta, come si fa già su Messenger.

L'obiettivo di Zuckenberg è formare una piattaforma unica

L'obiettivo è tanto chiaro quanto semplice. L'idea in testa a Mark Zuckenberg, di cui aveva fatto menzione già nel dicembre 2019, è infatti quella di realizzare una specie di piattaforma unica di chat per mandare e ricevere messaggi, collegando tutte le chat tra loro, in modo tale da poter scambiare contenuti di qualunque tipo, indipendentemente dall'utilizzo di un'app piuttosto che un'altra.

L'unico assente dal gruppo, per ora, resta Whatsapp. Ma l'intenzione del fondatore di Facebook sarebbe quella di fare entrare a far parte di questa piattaforma unica pure la celebre applicazione biancoverde, da lui acquistata nel 2014 per 19 miliardi di dollari, già nel 2021 o al massimo nel 2022.

Prima di compiere questo passo, però, gli sviluppatori devono verificare che l'unificazione delle app non comporti delle conseguenze nella funzionalità delle stesse. Per Zuckenberg, comunque, si tratterebbe di un'altra importante innovazione, dopo quella delle Messenger Rooms, realizzate durante la quarantena, per mettere in contatto a distanza le persone nel periodo di lockdown.

Segui la pagina Whatsapp
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!