Venerdì sera a casa? Non avete organizzato nulla con i vostri “lui”? Bene, allora ecco per voi un suggerimento su come trascorrere una serata piacevole, senza spendere soldi e con le vostre migliori amiche: in Tv, infatti, ci sono tre film tutti al femminile, divertenti e ironici, tra cui potrete scegliere. Tre registe donne che parlano di noi e a noi … non resta che ridere!

Hysteria

Il film sarà trasmesso su Rai Movie alle ore 21.20 ed è una commedia piuttosto ironica che racconta come nel 1880 fu inventato il primo vibratore della storia.

Nella pudica Londra vittoriana, il giovane dott. Mortimer Granville cerca lavoro in uno studio medico e lo trova presso il Dottor Dalrymple, specializzato nel trattamento dei casi di isteria. Dalrymple è convinto che la malattia sia solo femminile e dovuta alla repressione sessuale imperante in quell'epoca: l’unica cura che sia efficace è il "massaggio manuale" sotto le gonne delle sue pazienti. Il giovane M. Granville diventerà dapprima un esperto del “metodo” e poi addirittura l’inventore di un marchingegno elettrico con cui svolgere la terapia sulle pazienti.

Hysteria vanta un cast di grande rilievo, Hugh Dancy, Maggie Gyllenhaal e Rupert Everett, il cui grande pregio è quello di misurarsi con una sceneggiatura ammiccante ma mai squallida. La commedia diretta da Tanya Wexler regala un ritratto delle donne inglesi molto arguto e divertente, con simpatici siparietti e senza mai scadere nello scontato.

The Women

Il film sarà su La7 alle ore 21.10. Si tratta di un remake del lungometraggio del 1939 di George Cukor: la storia raccontata rimane molto fedele all’originale, ma il punto di vista di chi narra e lo stile sono completamente nuovi, grazie alla regista e sceneggiatrice Diane English.

Le protagoniste del film sono quattro amiche benestanti, ben pensanti ed eleganti interpretate da Meg Ryan, Debra Messing, Jada Pinkett Smith e Annette Bening: sono felici e condividono tutto delle loro vite fino a quando una bellissima Eva Mendes diventa l’amante del marito di una di loro. Questa notizia cambierà il loro modo di comportarsi e di pensare l’amicizia, mettendo in discussione tutto ciò che avevano sempre dato per scontato.

Un quadretto davvero esilarante ma anche intelligente, dove la bravura delle interpreti sa calibrare i toni della commedia per trasformarli in una riflessione più profonda: una narrazione scritta in maniera schietta da una donna che sa leggere in ogni inquadratura tutta la complessità dell’universo femminile.

Il diario di Bridget Jones

Commedia irresistibile dove il triangolo amoroso fra Renée Zellweger, Colin Firth e Hugh Grant dà origine ad alcuni momenti di comicità pura: la regista Sharon Maguire fa immedesimare ciascuno spettatore nella goffaggine proverbiale della poco attraente Bridget, che deve lottare dentro se stessa perché attratta dal bello eppure mascalzone Hugh Grant e anche dall'elegante ma introverso Colin Firth. Probabilmente tutte noi spettatrici sappiamo già dove ricadrà la scelta della protagonista, ma vale sempre la pena di ripercorrere i passi che l’hanno portata alla decisione finale: un susseguirsi di brutte figure e interventi inopportuni che hanno fatto di Bridget Jones un’eroina dei nostri giorni.

Ogni donna infatti, dopo averla conosciuta, si sente rincuorata e più sicura di sé, perché non serve un uomo per essere felice, ma basta accettarsi così come siamo. Su La5 alle ore 21.10.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto