Ieri sera su Rai 3 nel suo programma 'Carta Bianca', Bianca Berlinguer ha avuto tra gli ospiti Lino Guanciale. Negli ultimi anni Guanciale, che nasce come attore di teatro, ha interpretato ruoli importanti in diverse fiction italiane riscuotendo grande successo. Nel corso della trasmissione, il 37enne abruzzese ha affrontato diverse tematiche: la politica, l'istruzione e la recitazione.

La politica secondo Lino Guanciale

lino guanciale ha affermato di essere di sinistra. Ha maturato delle idee politiche nel corso dell'adolescenza e della giovinezza.

Ritiene che un'utopia politica dovrebbe essere l'inclusione. L'inclusione riguarda anche l'istruzione, che dovrebbe essere davvero accessibile a tutti. Riguardo alla politica, Guanciale ha affermato l'importanza della costanza. Non è sufficiente impegnarsi solamente nel periodo della campagna elettorale ma bisogna credere in progetti a lungo termine.

Lino Guanciale su giovani e lavoro

Il protagonista de 'La porta rossa', Lino Guanciale ha inoltre discusso con la Berlinguer della condizione dei giovani nel nostro paese. Ad Avezzano, città natale dell'attore, i suoi amici di gioventù rimasti nella propria terra sono ben pochi. Molti di loro, infatti, hanno lasciato il luogo dove sono nati, dato che esso non offriva possibilità per il futuro.

Chi voleva realizzarsi professionalmente è dovuto andare via. Guanciale ha inoltre affermato che, secondo lui, quello che succede ad Avezzano succede un po' ovunque in Italia. Il nostro paese non offre un futuro ai giovani, motivo per cui molti decidono di trasferirsi all'estero. Secondo l'opinione del protagonista di 'Non dirlo al mio capo', almeno l'80% degli italiani, ogni giorno, si chiede perché dovrebbe rimanere a vivere nel nostro paese.

Fino a 32 anni solo teatro per Guanciale

L'attore, in passato, ha rifiutato ruoli che gli erano stati offerti da Mediaset. Lino Guanciale ha infatti deciso di recitare esclusivamente in teatro fino a 32 anni. In realtà dietro al suo rifiuto ci sono ragioni ideologiche. La popolarità quindi è arrivata grazie alla Rai. Guanciale ha recitato in 'Che Dio ci aiuti', 'Non dirlo al mio capo', 'L'allieva' e 'La porta rossa'.

A breve, inoltre, lo vedremo al cinema ne 'I peggiori'. Due fratelli si trasformeranno in piccoli eroi, alquanto particolari, per il bene della sorella tredicenne. Il successo dell'attore quindi prosegue in ogni ambito: teatro, cinema, tv. Lino Guanciale, infatti, non ha mai abbandonato il suo primo grande amore, ovvero il teatro. Il protagonista de 'L'Allieva' si è inoltre detto contento del fatto che ultimamente gli attori hanno la possibilità di essere trasversali, di avere la possibilità di recitare sia in tv, che al cinema che in teatro.

Segui la nostra pagina Facebook!