La rai ha rinnovato il contratto a fabio fazio, un compenso faraonico che prevede 2,8 milioni di euro a stagione per ben quattro anni. In realtà, la televisione pubblica non ha fatto altro che confermare l'accordo precedente, ma con molte ore di trasmissione in meno e, in più, il passaggio da Rai 3 a Rai 1, dal sapore di promozione. La reazione di Roberto Fico, presidente della Commissione di Vigilanza Rai, è stata immediata: "Ora Fazio non vuole più scappare ad un'altra TV [VIDEO], è arrivato il suo compare Orfeo e gli ha aumentato lo stipendio". Anche la Lega, con Matteo Salvini, ha gridato allo scandalo: "per me è una vergogna".

Contratto da 2,8 milioni all'anno per Fabio Fazio

Alla fine, il fantomatico tetto massimo di 240mila euro della Rai è stato aggirato, ed è arrivato un nuovo contratto per Fabio Fazio, per mano del direttore generale della Rai, Mario Orfeo.

Lo stipendio del presentatore prevede un compenso pari a 2,8 milioni di euro a stagione per quattro anni e, in più, la "promozione" relativa al passaggio da Rai 3 alla rete ammiraglia Rai 1. Roberto Fico, deputato del Movimento 5 Stelle, nonché presidente della Commissione di Vigilanza della Rai, ha contestato duramente questa manovra economica a favore di Fazio. Fico ha sottolineato che adesso lo storico conduttore di "Che tempo che fa" non ha più intenzione di lasciare la Rai, come aveva fatto intendere nei giorni scorsi: "Fazio ha il cuore a sinistra ed il portafoglio a destra".

Anche la Lega contro Fazio

A rinfrancare la dose ci ha pensato Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, il quale ha parlato di scandalo e vergogna. Anche una parte del PD ha contestato duramente il rinnovo contrattuale di Fabio Fazio, nella persona di MIchele Anzaldi, che era un sostenitore del tetto massimo stipendiale in Rai: "Si tratta di un vero schiaffo agli italiani che pagano il canone e fanno sacrifici stando nella povertà, uno schiaffo che arriva da una casta di intoccabili".

Parole molto dure che, secondo "Dagospia", arrivano in prossimità del secondo turno delle Comunali, in piena campagna elettorale, quindi con i vari partiti in cerca di consensi. Il compenso di Fazio è rimasto praticamente lo stesso del contratto appena scaduto, ma con molte ore televisive in meno e, soprattutto, con una promozione mediatica importante, perché il presentatore lascia "Che tempo che fa" per trasferirsi su Rai 1.

Per rimanere aggiornati su questo argomento e su tutti gli articoli proposti e redatti da questo autore, potete cliccare il tasto "Segui" posto in alto a destra, accanto al nome.