gal gadot è stata scelta per la copertina di settembre della rivista rolling stone: si tratta di una bella soddisfazione per l'attrice che negli ultimi mesi è stata protagonista delle copertine di alcune tra le più famose riviste patinate, tra le quali ricordiamo Glamour, Marie Claire, W Magazine. Nell'immagine, Gal Gadot indossa gli inconfondibili bracciali di Wonder Woman, personaggio che l'attrice ha interpretato lo scorso anno nel cinecomic diretto da Zack Snyder, Batman V Supermen: Dawn of Justice e nel film campione di incassi nel 2017, Wonder Woman, diretto da Patty Jenkins.

Negli ultimi mesi, insieme ai colleghi Ben Affleck, Henry Cavill e Jason Momoa, Gal Gadot è stata, inoltre, impegnata nelle riprese del film sulla Justice League, sempre diretto da Snyder, che sarà nelle sale cinematografiche a partire dalla seconda metà di novembre.

E così la celebre eroina dei fumetti sembra conquistare, a poco a poco, il consenso di un pubblico sempre più numeroso, riuscendo ad ottenere anche un ambito riconoscimento da una delle più importanti riviste in ambito musicale, Rolling Stones.

Sebbene, infatti, sia nata alla fine degli anni '60 come portavoce della cultura hippie, presentandosi come periodico musicale e politico, la rivista Rolling Stones, con il passare degli anni, ha notevolmente ampliato i suoi temi, aprendosi maggiormente alla cultura di massa.

Gal Gadot su Rolling Stone

L'edizione italiana di Rolling Stone aveva già pubblicato un'intervista con la giovane attrice in occasione dell'uscita del film di Wonder Woman, i primi di giugno, in cui Gal Gadot e Chris Pine ammettevano di essere rimasti affascinati dall'Italia, dove sono state girate alcune scene del film, tra Puglia e Basilicata.

Nell'intervista, Gal Gadot ha raccontato anche del suo rapporto con la regista del film, Patty Jenkins, un rapporto di amicizia e di complicità che ha permesso ad entrambe di ottenere il meglio l'una dall'altra. Non sono mancati gli aneddoti sulla ricostruzione della figura di Wonder Woman, che la Jenkins e la Gadot hanno voluto ricostruire, discostandosi leggermente dal modello tradizionale della famosa guerriera amazzone. La Wonder Woman di Gal Gadot è un'eroina più umana: coraggiosa ma attenta, selvaggia ma moderata, combattente ma aggraziata, seriosa...

ma estremamente simpatica.

E forse è proprio questo cipiglio serioso di Gal Gadot a rendere la Wonder Woman del Terzo Millennio un personaggio quasi divertente, ripulito dalla durezza e dall'austerità che da sempre l'avevano caratterizzata. Questa simpatia arriva al pubblico, soprattutto femminile, che apprezza e promuove la spontaneità di un'attrice che, nonostante sia attualmente una delle più chiacchierate del contesto cinematografico, conquista per la sua semplicità...

Semplicità che, evidentemente, traspare persino dalla copertina di una delle riviste più conosciute del mondo.

Segui la nostra pagina Facebook!