Non c'è tregua per l'ex gieffino Baye Dame. Approdato al Grande Fratello alla ricerca di notorietà, e di un'occasione per sfondare nel mondo dello spettacolo, si trova al contrario ad affrontare un periodo piuttosto sciagurato [VIDEO]. Dopo aver affrontato la squalifica dall'ultima edizione del Grande Fratello e un'aggressione appena uscito dalla casa, sembra che il destino lo metta ora di fronte a un altro stop. Secondo il sito BollicineVip il datore di lavoro del ragazzo italo-senegalese non sarebbe intenzionato a far tornare Baye Dame a svolgere il suo impiego. A cosa sarebbe dovuta questa presa di posizione?

Dalla squalifica per bullismo all'aggressione

Baye Dame è stato protagonista di uno dei peggiori momenti della storia dei reality, tanto da meritare una squalifica dal programma [VIDEO] che gli stessi spettatori hanno preteso.

La scena è difficile da dimenticare tanto è violenta. È bastato un litigio con la spagnola Aida Nizar a far perdere la lucidità al ragazzo italo-senegalese e a trasformare un semplice diverbio in un vero e proprio atto di bullismo. Dopo aver incassato la squalifica, Baye Dame prova a tornare alla sua vita quotidiana. La sorte però non gli è amica, e l'ex gieffino, dopo aver incarnato la figura del carnefice, si trova improvvisamente a vestire i panni della vittima. Pochi giorni dopo la sua uscita dalla casa del Grande Fratello, infatti, Baye Dame è stato aggredito riportando lesioni che lo hanno costretto a un ricovero ospedaliero. Ma come si suol dire non c'è mai fine al peggio. E a quanto pare il destino si sta nuovamente facendo beffa di lui.

Il licenziamento

Colpa del destino o no, Baye Dame oggi si trova a dover affrontare una prova ancora più dura.

Secondo le indiscrezioni lanciate dal sito BollicineVip, il datore di lavoro dell'italo-senegalese non sarebbe più intenzionato a reintegrarlo. Le motivazioni che stanno alla base di questa scelta sono legate alla permanenza del ragazzo all'interno della casa. Il brutto confronto avuto con Aida Nizar ha messo in risalto il lato peggiore del carattere di Baye Dame. L'aggressività, e gli atteggiamenti violenti, di conseguenza non sono andati giù ai titolari del negozio in cui l'italo-senegalese lavora come commesso. Così, in un soffio solo, Baye Damee vede volatilizzarsi due carriere: quella che sogna e quella che ha. Il diretto interessato, per ora, non ha dato conferma né smentita a riguardo di questa faccenda. Resta il fatto che la violenza non paga mai. Speriamo che l'ex gieffino abbia imparato la lezione.