Il mondo del web si conferma essere un campo minato invaso da fake news. L'ultima, circolata nelle ultime ore, riguarda la conduttrice Nadia Toffa e un suo presunto addio a 'Le Iene'. Più di un fan della Toffa si è preoccupato per l'assenza della bresciana nell'ultima puntata delle Iene. Diversi voci si sono rincorse sul web circa le sue condizioni di salute e un suo presunto addio alla tv: niente di più falso. Se da una parte è vero che Nadia Toffa [VIDEO] ha lasciato momentaneamente il programma di Italia Uno sotto consiglio dei medici, dall'altra si tratta di puro sciacallaggio la notizia del suo addio alle Iene. Non solo la conduttrice non ha mai detto, in nessuna intervista, di lasciare il timone del programma, ma anzi, ha confermato di voler tornare il prima possibile.

Dunque tutti i suoi fans possono stare tranquilli perché presto potranno rivedere la loro Nadia in prima serata.

A quando il ritorno?

Assodato che la notizia era totalmente priva di fondamento, molti telespettatori si sono però chiesti quando la Toffa sarebbe tornata in tv. Secondo le voci che sono circolate nelle ultime ore, la 'iena bionda' potrebbe addirittura tornare a condurre già dalla prossima puntata. Non si tratta di una certezza assoluta ma ci sono buone probabilità che accada: non resta che attendere domenica sera per scoprire se Nadia ci sarà o meno.

Il problema fake news

Non è la prima volta che una notizia totalmente prima di fondamento fa il giro di Internet e dei social. Già in passato, proprio riguardo alle condizioni di salute della Toffa c'era stato un rincorrersi di fake news, tra chi parlava di 'finzione' e chi addirittura dava la conduttrice bresciana vicina alla morte.

Un mondo, quello del web, popolato da tanti sciacalli, pronti a buttare in pasto agli internauti notizie false, volte a far guadagnar loro denaro. Proprio Le Iene, in un servizio firmato da Matteo Viviani, avevano dimostrato quanto fosse facile diffondere una fake news e farla credere vera.

Il meccanismo è molto semplice, una persona qualunque, può creare una notizia partorita semplicemente dalla propria immaginazione. L'obiettivo dei 'fabbricatori di fake news' è quello di arrivare a più persone possibili e dunque guadagnare soldi sulla pelle altrui. Questo avviene grazie alla mole di click che genera una notizia finta. Insomma, un meccanismo questo, ormai consolidato che punta al profitto a discapito del personaggio di turno.