C'era grande attesa, ieri, per il concerto di Albano Carrisi e Romina Power al Beat Village di Rimini che, però, è stato improvvisamente cancellato [VIDEO]. Purtroppo non è la prima volta che la struttura romagnola elimina dal suo cartellone degli eventi molto attesi: era già accaduto con Massimo Ranieri, Renzo Arbore e Vinicio Capossela, solo per citarne alcuni.

Nel corso della serata del 26 luglio, stessa sorte è toccata all'esibizione di Al Bano e Romina. Si è appreso, infatti, che gli organizzatori dell'evento non avevano adempiuto al versamento dei compensi a tutti coloro che erano impiegati all'interno della struttura.

Come ha spiegato il cantante di Cellino San Marco, insieme all'ex moglie avrebbe anche cantato gratuitamente per rispetto verso tutti coloro che avevano pagato il biglietto per assistere al concerto, ma quando hanno appreso che nemmeno gli addetti al palco e agli impianti erano stati pagati, hanno deciso di annullare tutto.

Al Bano si è definito "infuriato" per quanto accaduto a Rimini, ma allo stesso tempo ci ha tenuto a precisare che né lui, né tanto meno Romina Power, hanno alcuna responsabilità per la cancellazione della serata, affermando: "Non è colpa nostra, siamo caduti in una trappola"

Revocato il patrocinio gratuito al Beat Village

Alle dichiarazioni di Al Bano che, tra le altre cose, ha aggiunto che non gli era mai accaduta una cosa del genere in cinquant'anni di carriera, hanno fatto seguito le parole dell'assessore di Rimini, Jamil Sasegholvaad, il quale ha chiarito che il Comune ha provveduto a revocare il patrocinio gratuito al Beat Village per una serie di inadempimenti che, quasi certamente, potranno essere risolti solo facendo ricorso alle vie legali.

Infatti si è appreso che la Dock, società organizzatrice dei numerosi eventi musicali poi regolarmente saltati, avrebbe contratto numerosi debiti con il Comune di Rimini per l'affitto degli spazi e per il ricorso ai vigili urbani durante le varie manifestazioni, ma anche con la Siae e con diversi fornitori. Inoltre l'assessore ha anche sottolineato come tutti questi spiacevoli episodi abbiano danneggiato l'immagine della cittadina romagnola particolarmente nota per il turismo.

Dunque Albano Carrisi e Romina Power, dopo essersi esibiti a Genova il 7 luglio dinanzi ad una folla gremita in occasione dei festeggiamenti per i 70 anni di una nota compagnia di navigazione italiana, non hanno potuto bissare questo successo [VIDEO]a Rimini, il cui concerto è stato annullato - come ribadito dal cantante di Cellino San Marco - non per delle loro responsabilità.