Dalla tormentata love story con Gemma Galgani alle polemiche con Gianni Sperti. Dopo tre anni Giorgio Manetti ha deciso di non accomodarsi nel parterre di Uomini e Donne riservato ai cavalieri. Il ‘gabbiano’ aveva anticipato il suo possibile addio nelle ultime puntate della passata stagione. In molti pensavano ad una boutade dettata dalla rabbia per le critiche ricevute in trasmissione. Niente di tutto ciò perché il fiorentino la sua decisione l’aveva ormai presa. “Non era più ambiente per me” - ha sottolineato nei giorni scorsi su Instagram. Per sgomberare il campo da illazioni e pettegolezzi Manetti ha deciso di chiarire i motivi dell’addio al trono over del people show di Canale 5 in una lunga intervista rilasciata al magazine di Uomini e donne.

“Il dispiacere più grande è stato quello di non essere riuscito a comunicare ad opinionisti e pubblico in studio la mia filosofia di vita” - ha dichiarato il fiorentino. Senza fare giri di parole l’ex cavaliere ha puntato l’indice contro Gianni Sperti.

“Tra noi c’era un buon rapporto, all’improvviso è diventato astioso”. Giorgio ha affermato di faticare a comprendere i motivi del repentino cambio di rotta. Il toscano ha spiegato di essere stato sempre cristallino in trasmissione e di aver manifestato con schiettezza le proprie idee. “Ho partecipato al programma per trovare una donna speciale”.

Le polemiche per il rapporto con Anna Tedesco

L’identikit della donna ideale del ‘gabbiano’ non era un mistero: “Non volevo donne con figli, fumatrici e bevitrici”.

Inoltre il sessantaduenne prestava particolare attenzione anche al look con minigonne e tatuaggi poco graditi. “Ad un certo punto ho visto della malafede e non mi è andata più bene”. Nel corso dell’intervista Manetti ha elencato una serie di episodi che l’hanno spinto a dire addio al trono over. “All’inizio della scorsa stagione frequentavo una dama di nome Paola e mentre raccontavo della nostra esterna in riva al lago sono stato interrotto.

Volevano sapere se c’era stato altro”. Infastidito dall’intervento dell’opinionista l’ex fidanzato di Gemma Galgani ha preferito accomodarsi nuovamente nel parterre. In seguito Manetti è finito nell’occhio del ciclone per il suo rapporto con Anna Tedesco.

“Per loro non era possibile che io e lei fossimo amici. Se avessimo avuto un rapporto diverso l’avrei detto”.

Giorgio non ha nascosto di non aver gradito l’uscita di Gianni Sperti sul libro che gli aveva regalato. “Ha detto non voglio niente da voi con quel da voi inteso come se fossimo essere inferiori”.

'Hanno detto che devo la mia popolarità a Gemma'

La polemica sulla mano sul fianco di Paola nel vicolo buio ha ulteriormente indispettito l’ex cavaliere. “Mi hanno fatto quasi passare per maniaco. In tre anni sono stato soltanto con due donne ed ero circondato che nascondeva alla redazione di aver avuto rapporti intimi”. L’ultimo episodio segnalato riguarda una dama che si era presentata nel dating show per corteggiare il fiorentino. “Ero al centro studio e ad un certo punto Maria mi ha comunicato che la signora aveva fatto richiesta di conoscere un altro uomo”.

Un atteggiamento che Giorgio Manetti ha trovato scorretto ma che è stato accompagnato dagli applausi dell’opinionista e del pubblico in studio. “Una reazione che mi ha fatto infuriare”. Il ‘gabbiano’ ha riferito che se non ci fosse stata Maria in studio (“e Lucia fuori”) avrebbe lasciato prima la trasmissione.

“Ho compreso che non aveva più senso prendere parte al programma quando nel corso dell’ultima puntata una signora del pubblico si è rivolta a me con un gesto poco carino ripetendo business business”. Giorgio ha chiuso riferendo che deve ringraziare solo la De Filippi per l’opportunità di portare se stesso nel programma. “Sono arrivati a dirmi che devo tutta la mia popolarità a Gemma”.

Segui la pagina Uomini e Donne
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!