Michael Bublè ha deciso di ritirarsi dal mondo della musica per dedicarsi totalmente alla famiglia: una decisione molto forte, arrivata dopo la grave malattia che ha vissuto il figlio.

Una scelta difficile avvenuta nel momento migliore della sua carriera, che dimostra come per il cantante canadese il benessere della sua famiglia abbia la priorità sul successo.

Il figlio per due anni ha combattuto con un cancro al fegato

Fa discutere i fans di tutto il mondo decisione inaspettata di Michael Bublè, che ha deciso di porre fine a soli 43 anni alla sua carriera musicale di grande successo.

Il cantante ha ufficializzato la decisione con un'intervista al Daily Mail's Weekend, nella quale ha spiegato che dopo la malattia del figlio la sua vita è totalmente cambiata.

L'artista canadese ha usato parole forti, rivelando di aver pensato di morire quando, due anni fa, è stato diagnosticato il cancro al fegato del figlio che all'epoca aveva solo 3 anni.

Bublè è sposato con l'attrice argentina Luisana Lopilato, con quest'ultima che ha rinunciato alla propria carriera per stare accanto al figlioletto. Per combattere questa dura battaglia si sono trasferiti negli Stati Uniti, permettendo così a Noah di completare le cure per la guarigione completa dall'epatoblastoma.

L'album Love è quindi l'ultimo lavoro del cantante canadese, dopo calerà il sipario su uno degli interpreti che più ha emozionato il pubblico negli ultimi anni.

Bublé ha anche affermato che quella rilasciata sarà l'ultima intervista concessa da divo. Insomma, il rischio che Michael non si faccia più vedere in pubblico è assai concreto.

Michael Bublè in carriera ha venduto 75 milioni di dischi

Nella parte finale dell'intervista l'artista ha fatto sapere che il piccolo Noah ora sta meglio, ma questo non cambierà la scelta fatta dallo stesso cantautore.

Bublè ha sottolineato il fatto che non metterà mai la famiglia in secondo piano, in quanto il lavoro è stato sempre meno importante rispetto a sua moglie e ai suoi figli.

Rimane una piccola speranza di vederlo nuovamente sul palcoscenico nei prossimi anni, visto che ha fatto intendere che in futuro, se tutto andrà per il meglio, potrebbe anche decidere di ritornare.

Nella sua carriera Bublè ha venduto 75 milioni di dischi e ha vinto anche quattro Grammy. Nell'ultima frase della sua intervista, ha dichiarato che vivere la malattia di un figlio è la cosa peggiore che un genitore possa attraversare.

Segui la nostra pagina Facebook!