Elena Sofia Ricci è pronta a vestire ancora i panni di Suor Angela in Che Dio ci aiuti, la fiction in onda su Raiuno a partire da giovedì 10 gennaio, ma le sue ultime dichiarazioni riguardano alcuni aspetti dolorosi della sua vita personale. L'attrice fiorentina, infatti, è riuscita solo adesso a confessare di essere stata vittima di abusi quando aveva 12 anni. Il carnefice? Un amico di famiglia, una persona fidata a cui la piccola Elena era stata affidata dalla madre – inconsapevole – per una vacanza. Adesso, dopo 45 anni di tormento, l'attrice si è sentita pronta per raccontare il suo dolore.

Elena e le altre vittime

È l'ennesimo caso di violenza quello confessato dall'attrice de I Cesaroni. Elena Sofia Ricci ha deciso di pagare con il dolore il silenzio proprio per evitare che la colpa ricadesse in qualche modo sulla madre, scomparsa recentemente. Proprio lei, ignara delle macabre intenzioni nutrite da quello che considerava un fidato amico di famiglia, aveva consegnato la figlia al suo aguzzino per una vacanza.

Elena aveva solo 12 anni e, per questo, oltre che di abuso, è corretto definire il suo caso come un lampante e spiacevole esempio di pedofilia.

Ma Elena non è l'unica vittima. Anche altre donne, infatti, hanno trovato il coraggio di denunciare e l'uomo è stato arrestato.

L'attrice a Libero: 'Nessun uomo ha il diritto di abusare'

'Mi vergognavo e avevo paura. Invece no! Bisogna parlare', ha dichiarato l'attrice a Libero, invitando tutti i genitori ad insegnare ai propri figli a non avere paura e gli uomini a scendere in piazza contro la violenza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Perché non si tratta di mero e stridente femminismo: nessun uomo ha il diritto di abusare e dire di no. Stando alle parole dell'attrice, inoltre, non è così facile come sembra. Esistono donne, ragazze o addirittura bambine segnate da abusi e violenze di genere, manipolate a tal punto da pensare di non valere nulla e da credere che sia giusto svendere il proprio corpo.

Così le sue dichiarazioni acquistano un importante valore e si uniscono a quelle di tutte le altre donne del mondo dello spettacolo.

Confessioni che hanno contribuito a rafforzare #MeToo, il movimento femminista contro le molestie sessuali. Insomma una confessione davvero inaspettata che è servita all'attrice per liberarsi di questo grande peso. Non ci resta che attendere la messa in onda della nuova stagione di Che Dio ci aiuti per rivederla nei panni di suor Angela.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto